Carabiniere accoltellato alla testa da un 43enne durante un intervento in un appartamento di Casoria

coltello

E’ finito in ospedale con ferite alla testa causate da una serie di coltellate un carabinieri intervenuto ieri in un appartamento di via Diaz a Casoria. Il militare era in compagnia dei colleghi e stava effettuando un controllo sul posto dopo la segnalazione di una lite in corso. Quando i carabinieri sono giunti dinanzi all’appartamento da cui fino a poco prima erano state udita le urla di un uomo ed una donna, una 72enne ha cercato di mandarli via dicendo che si era trattato di una lite col figlio ormai finita.

Gli uomini dell’Arma hanno però voluto assicurarsi che la donna rientrasse in casa e che effettivamente la situazione si fosse calmata ma, appena hanno aperto la porta d’ingresso, il figlio della donna si è scagliato contro il carabiniere più vicino colpendolo con diverse coltellate alla testa così violente da far spezzare la lama. Benché gravemente ferito il carabiniere, col supporto del collega, ha bloccato e disarmato l’aggressore davanti agli occhi atterriti della madre.

E’ così finito in manette Norberto Esposito, 43enne, arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. Il militare subito dopo l’arresto è stato trasportato all’ospedale di Frattamaggiore con ferite ritenute guaribili in 18 giorni.
Esposito è in carcere.

Leggi anche:
– 
Bimba di sei anni morta nell’incendio della casa, la mamma finisce sotto accusa 
– Durante il litigio spunta un coltello, due nigeriani ricoverati a Napoli dopo un alterco nel loro appartamento
– 
Corruzione, scarcerato il giudice Alberto Capuano: era stato arrestato a luglio, va ai domiciliari
– 
Nozze trash di Tony e Tina, licenziati i 5 ispettori della Penitenziaria che suonarono la fanfara per gli sposi 
– Procura di Avellino, aperta la successione a Rosario Cantelmo: i magistrati in lizza sono quattro 
– Elezioni suppletive del 23 febbraio a Napoli, la sfida è a quattro per un posto al Senato: ecco i candidati e le alleanze
– San Giorgio ricorda le vittime del nazismo: installate 4 pietre d’inciampo. Il sindaco Zinno: «Nessuno deve dimenticare»
– Sanità a Napoli, assunti 797 infermieri: la mappa dei presìdi dove lavoreranno. De Luca: «In atto una vera rivoluzione»
– Donna si dà fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre: è in gravi condizioni
– Suppletive, i giochi sono fatti: lista Ruotolo senza logo del Pd, Napolitano e Guangi in lizza per M5S e centrodestra 
– Caso Gregoretti, è il giorno del giudizio su Matteo Salvini: il leader della Lega chiede ai suoi di votare sì al processo 
– Foggia, task force contro la criminalità che assedia la città: raffica di perquisizioni 
– Mafia, alleanza tra clan di Catania e Trapani: 23 indagati, sequestrati beni per 20 milioni di euro

martedì, 21 gennaio 2020 - 11:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA