Napoli, la città è in piena emergenza ma De Magistris diserta il Consiglio comunale monotematico sui rifiuti


Luigi De Magistris diserta la seduta monotematica sui rifiuti del Consiglio comunale di Napoli. Una assenza che ha scatenato la reazione dei consiglieri di opposizione che hanno chiesto fosse rinviata, ma la seduta continua ed è in corso in questo momento.

L’aula ha infatti respinto con 18 voti contrari la proposta di rinviare la seduta. A favore del rinvio si sono espresse tutte le forze di opposizione mentre si sono astenuti i consiglieri di maggioranza Caniglia e Zimbaldi, oltre al presidente dell’assise Fucito.

Vincenzo Moretto, consigliere della Lega, ha stigmatizzato l’assenza del primo cittadino, a lui si è associato Matteo Brambilla dei Cinque Stelle: «Il sindaco ha dichiarato più volte che in città non esiste un’emergenza rifiuti – ha detto Brambilla – ritengo che debba spiegare lo stato della situazione e che cosa questa amministrazione intende fare».

Gli ha fatto eco Roberta Giova (‘La Città’): «Il sindaco doveva essere qui in aula, visto che la città è in ginocchio – ha dichiarato, mentre il consigliere Nino Simeone si è appellato ai colleghi di maggioranza: «Non prestiamo il fianco alle opposizioni e dimostriamoci responsabili discutendo un tema che tocca la pelle dei cittadini».

A seduta in corso De Magistris ha comunicato che sarebbe stato assente per tutta l’assemblea «per altri impegni».

Leggi anche:
– 
Falsi incidenti stradali per truffare le assicurazioni, 4 arresti: ai domiciliari un avvocato ed un medico legale 
– Carabiniere accoltellato alla testa da un 43enne durante un intervento in un appartamento di Casoria 
– Bimba di sei anni morta nell’incendio della casa, la mamma finisce sotto accusa 
– Durante il litigio spunta un coltello, due nigeriani ricoverati a Napoli dopo un alterco nel loro appartamento
– 
Corruzione, scarcerato il giudice Alberto Capuano: era stato arrestato a luglio, va ai domiciliari
– 
Nozze trash di Tony e Tina, licenziati i 5 ispettori della Penitenziaria che suonarono la fanfara per gli sposi 
– Procura di Avellino, aperta la successione a Rosario Cantelmo: i magistrati in lizza sono quattro 
– Elezioni suppletive del 23 febbraio a Napoli, la sfida è a quattro per un posto al Senato: ecco i candidati e le alleanze
– San Giorgio ricorda le vittime del nazismo: installate 4 pietre d’inciampo. Il sindaco Zinno: «Nessuno deve dimenticare»
– Sanità a Napoli, assunti 797 infermieri: la mappa dei presìdi dove lavoreranno. De Luca: «In atto una vera rivoluzione»
– Donna si dà fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre: è in gravi condizioni
– Suppletive, i giochi sono fatti: lista Ruotolo senza logo del Pd, Napolitano e Guangi in lizza per M5S e centrodestra 

martedì, 21 Gennaio 2020 - 11:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA