Tribunale di Napoli, Elisabetta Garzo compatta anche il plenum del Csm: è lei il nuovo presidente, votata all’unanimità

Garzo Elisabetta

L’ufficialità è arrivata oggi pomeriggio: Elisabetta Garzo è il nuovo presidente del Tribunale di Napoli. Dopo avere messo d’accordo la quinta Commissione, il magistrato compatta anche il plenum del Csm e incassa il voto di tutti i consiglieri per andare a reggere uno dei Tribunali più importanti d’Italia.

Leggi anche / Procura di Salerno, il plenum del Csm dà il via libera:
Borrelli è il nuovo capo, in 19 votano per lui. Impasse superata

«E’ riuscita, grazie alle sue doti ed alla sua capacità organizzativa a rendere il tribunale di Napoli Nord, che era in grave sofferenza per le carenze logistiche e di personale, in un Ufficio efficiente e strutturato», ha detto il relatore, il laico di Forza Italia Michele Cerabona. Soddisfazione «per la prima donna alla guida del tribunale partenope» è stata espressa dal presidente della Commissione Direttivi Mario Suriano. Prima presidente di sezione ai Tribunali di Santa Maria Capua Vetere e di Vallo della Lucania, dal 2014 Garzo era al vertice del Tribunale di Napoli Nord (Aversa).

Leggi anche:
– Bimbo ucciso di botte a Cardito, i messaggi del fratello di Badre: «E’ venuta l’ambulanza, devi essere rinchiuso»
– Procura di Salerno, il plenum del Csm dà il via libera: Borrelli è il nuovo capo, in 19 votano per lui. Impasse superata
– Di Maio si dimette col sorriso sulle labbra e carica i pentastellati: «Abbiate fiducia, nonostante i tradimenti» | Il discorso
– Camorra, ‘pizzini’ del boss Lo Russo dal 41bis: arrestato agente della Penitenziaria, incastrato dal ras divenuto pentito
– Camorra, le minacce del boss Luongo al figlio di un pentito: «Devi dirmi dove si nasconde e da qui te ne devi andare»
– Cinque Stelle sotto choc, Di Maio lascia la guida del Movimento: Bonafede e Patuanelli per la successione 
– Estorsione ed usura, 34 arresti dei carabinieri: le mani del clan Luongo-D’Amico su Portici e San Giorgio 

mercoledì, 22 gennaio 2020 - 20:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA