A Cagliari spari contro un bar in pieno giorno: all’interno diversi clienti, nessun ferito

Polizia

Scene da Far West in pieno giorno a Quartucciu, nell’hinterland di Cagliari. Circa dieci colpi di pistola sono stati esplosi da un’auto in corsa contro i vetri del ‘Go go bar’ in località Pill’e Matta: all’interno, insieme alla cameriera c’erano diversi clienti: fortunatamente nessuno è rimasto ferito. L’episodio è avvenuto intorno alle 13,30.

L’auto con a bordo una o due persone ha rallentato mentre transitava davanti al locale, poi sono esplose le pistolettate. Il grilletto è stato premuto nove-dieci volte: quattro colpi hanno raggiunto le finestre del bar, due le auto in sosta, altri bossoli invece sono stati trovati sull’asfalto. L’allarme è scattato subito: sul posto le pattuglie del commissariato di Quartu, gli agenti della Squadra mobile di Cagliari e gli specialisti della scientifica. Controlli e posti di blocco sono stati istituiti nella zona, ma dei malviventi ancora nessuna traccia.

Leggi anche:
– Regionali, ecco la lista degli ‘impresentabili’ dell’Antimafia: sono 3 candidati del centrodestra
– Napoli, nuova protesta dei lavoratori Whirlpool. La Fiom: «L’azienda rispetti gli accordi»
– Reddito di cittadinanza, scoperti 237 ‘furbetti’: c’è il proprietario di una Ferrari
– Omicidio stradale, il cantante Michele Bravi chiede di patteggiare un anno e 6 mesi: nell’incidente morì una 58enne
– Arrestato a Dubai perché scambiato per il narcos Carbone: 40enne scarcerato dopo un mese, verifiche sull’errore
– Napoli, ai domiciliari l’ortopedico Iannelli: accusato di bancarotta fraudolenta, sequestro di beni per 5 milioni
– Appalti in cambio di voti, Zagaria: «Diedi 50mila euro per la candidatura della compagna di Carmine Antropoli»
– Napoli, agguato di camorra in una sala giochi a Miano: ucciso un 44enne
– Camorra, ‘pizzini’ del boss Lo Russo dal 41bis: arrestato agente della Penitenziaria, incastrato dal ras divenuto pentito
– Camorra, le minacce del boss Luongo al figlio di un pentito: «Devi dirmi dove si nasconde e da qui te ne devi andare»

giovedì, 23 Gennaio 2020 - 16:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA