Allarme coronavirus, esaurite le mascherine a Napoli. I farmacisti: «Basta, servono a malati non a chi sta bene»

Napoli
Una veduta di Napoli (foto Kontrolab)

Tanti gli appelli delle istituzioni e dei medici a non creare una psicosi per l’allarme coronavirus. L’ultimo in ordine di tempo è stato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ma sulla questione era intervenuto anche il Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Appelli inascoltati, a quanto sembra, tant’è che tantissime persone si sono recate nelle farmacie per poter acquistare le mascherine sperando di potersi proteggere così dal virus. Tante, troppe, al punto da essere esaurite in tante zone d’Italia.

LEGGI ANCHE/ Coronavirus, i test anche all’ospedale
Cotugno di Napoli. De Luca: «No a psicosi»

«Le mascherine? Sono finite ormai da dieci giorni, appena si sono diffuse le notizie sul coronavirus». La risposta è comune a tutte la farmacie di Napoli dopo acquisti massicci per la paura del coronavirus. «Le abbiamo ordinate – spiega una farmacista in via Luca Giordano – ormai da dieci giorni, ma anche i fornitori non ne hanno più. Non ci sono mai arrivate». Un acquisto in massa che, però, non è utile spiega Massimo Di Iorio, farmacista vomerese: «anch’io – spiega – le ho finite e i fornitori mi hanno detto che le scorte sono esaurite. In realtà l’acquisto è ingiustificato: le mascherine servono per chi è malato non per chi sta bene. È il principio del chirurgo: in sala operatoria porta la mascherina per non infettare una ferita del paziente non per evitare di essere infettato».

Leggi anche:
– Nuova richiesta di processo per Salvini, il leghista: «Le provano tutte per fermarmi»
– A Torino auto finisce fuori strada: un morto e tre feriti, uno e in fin di vita
– Anno giudiziario: manette e cartelli, gli avvocati di Napoli abbandonano la cerimonia. L’accusa di Tafuri
– Bufera sui magistrati, il pg di Napoli Riello: «L’anno più difficile e lacerante per le toghe, sradicare le erbacce»
– Napoli, D’Amato (Csm) bacchetta i politici: «Aule popolate di imputati è fallimento della società, investire su cultura e lavoro»
– Napoli, accoltellano un 16enne al corso Garibaldi: fermata la baby gang | Video
– Napoli, avvocati in manette durante l’anno giudiziario: protesta contro la prescrizione
– Suora accoltellata nei pressi di una chiesa a Genova: ricoverata in codice rosso, fermato l’aggressore

 

sabato, 1 Febbraio 2020 - 17:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA