Emergenza lavoro, ferie forzate per i lavoratori Avio Aero GE: operai presidiano i cancelli dell’azienda a Pomigliano d’Arco

Avio Aero

I lavoratori dello stabilimento Avio Aero GE di Pomigliano d’Arco (Napoli) chiedono garanzie, certezze occupazionali e rispetto degli investimenti futuri e per ottenere risposte hanno presidiato, per oltre quattro ore, i cancelli della fabbrica. La protesta, di alcune decine di tute blu, si è scatenata dopo che l’azienda ha comunicato la decisione unilaterale di procedere alle ferie forzate di otto giorni, tra febbraio e marzo, per i lavoratori a causa del mancato accordo con i sindacati per poter uscire dalla crisi congiunturale.

Le difficoltà dell’azienda sono nate dalla mancanza di commesse del Boeing 737 max e per il quale a Pomigliano, così come in altri due stabilimenti italiani, si produce il motore Leap 1B. «A differenza di quanto accaduto negli stabilimenti di Rivalsa e Brindisi – ha spiegato Giuseppe Iannaccone, delegato Fiom in fabbrica – per Pomigliano non è stato raggiunto l’accordo».

Leggi anche:
– Coronavirus, caso sospetto in Campania: paziente cinese residente nel Salernitano trasferito all’ospedale Cotugno di Napoli
– Anziano abbandonato senza vita vicino all’ospedale di Benevento, fermata la convivente 
– Blitz dei carabinieri nel mercato settimanale non autorizzato del rione Vasto a Napoli 
– Sassari, accoltella la ex poi abbandona il cadavere in casa di un amico: arrestato 45enne 
– Frecciarossa deragliato, dopo il dissequestro dell’area rimosse le due carrozze: il treno tornerà sui binari 
– Regionali, centrodestra diviso su Stefano Caldoro. Salvini: «Prendiamoci qualche giorno in più per decidere» 
De Luca sì, De Luca no: direzione regionale del Pd campano sul rebus elettorale. Determinanti le Suppletive 

lunedì, 17 Febbraio 2020 - 13:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA