Meningite, bambina di 6 anni perde la vita in provincia di Parma

Ospedale
Una corsia d'ospedale

Una bimba di sei anni è morta all’Ospedale dei bambini di Parma dopo essere stata colpita da meningite batterica da streptococco beta emolitico di gruppo A, una forma invasiva rara rispetto alle più comuni manifestazioni da streptococco quali faringite, faringotonsillite, scarlattina. La piccola, residente a Langhirano (Parma), era stata ricoverata in ospedale venerdì scorso e il giorno dopo è stata trasferita nel Centro di Rianimazione dell’Ospedale Maggiore dove poi è deceduta. La bimba, riporta la Gazzetta di Parma, frequentava la prima elementare in un istituto di Parma.

Per queste forme di meningite, sottolinea l’azienda Usl di Parma, non è prevista alcuna profilassi antibiotica, ma è indicata in via del tutto precauzionale l’esecuzione di un tampone faringeo ai contatti più stretti del malato, anche se questi non presentano sintomi.

I professionisti della Pediatria di Comunità dell’Azienda Usl del Distretto di Parma hanno provveduto ad eseguire il tampone faringeo ai compagni di classe e agli insegnanti della bambina, mentre i suoi familiari hanno eseguito il tampone negli ambulatori del Servizio di Igiene e sanità pubblica. Ai casi che risulteranno positivi allo streptococco verrà prescritta idonea terapia antibiotica. Per le infezioni da streptococco beta emolitico di gruppo A non è disponibile un vaccino.

Leggi anche:
– 
A Napoli turisti pedinati tra i vicoli e rapinati: polizia sgomina due gruppi criminali, 11 arresti
– 
Cosca dell’Arenella, l’accusa degli inquirenti: «Gli imprenditori pagavano il pizzo senza battere ciglio» 
– Decreto intercettazioni, sì del Senato alla fiducia col sostegno di Italia Viva. Pietro Grasso (Leu): «Plauso a Bonafede» 
– Tangenti per appalti della Marina Militare, 12 arresti: indagati 2 ufficiali, soldi ed elettrodomestici in cambio di favori 
– Via alla demolizione della Vela verde, 40 giorni per abbatterla. Luigi De Magistris: «Scampia batte Gomorra tre a zero» 
– Flop sardine in piazza Dante a Napoli, l’organizzatore Martirani espulso: «Strumento nelle mani di poche persone» 
– Abbonamenti pirata a pay tv, denunciati 223 clienti in tutta Italia: rischiano sino a 8 anni di carcere e multe salate
– Concorsi e nomine pilotate nella sanità lucana, rinviati a giudizio l’ex governatore Pittella (Pd) e altri 21 imputati

giovedì, 20 Febbraio 2020 - 17:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA