Coronavirus, primo caso accertato in Campania: contagio a Caserta, la 24enne presenta sintomi lievi

Coronavirus

Primo caso di contagio accertato da Coronavirus in Campania. Lo Spallanzani di Roma ha confermato la posititivà di una 24enne di Ruviano nel Casertano, una studentessa che nei giorni scorsi è rientrata da Milano dove ha trascorso una sola giornata. La notizia è stata resa nota dal direttore generale dell’Asl di Caserta Ferdinando Russo.

La ragazza si era sentita poco bene e si era subito recata all’ospedale Cotugno di Napoli dove un primo test era risultato positivo. Quindi l’invio del tampone allo Spallanzani per la conferma ufficiale. Conferma necessaria se si considera che ieri in Piemonte si sono registrati due ‘falsi positivi’.

Leggi anche / Coronavirus, la psicosi affossa il turismo, perdite da 200 milioni solo a marzo. Confesercenti: «Peggio dell’11 settembre»

La 24enne è ora ricoverata e tenuta sotto osservazione. Ma non è in terapia intensiva né le sue condizioni destano preoccupazione. Ha un po’ di febbre e mal di gola. Come prevede il protocollo sanitario nazionale sono stati posti in quarantena volontaria i genitori della ragazza, quindi un’amica della 24enne, i genitori e il fidanzato di quest’ultima, un militare di Guardia Sanframonti (Benevento). Stessa misura anche per una coppia di cugini della 24enne, che avrebbero dovuto sposarsi tra qualche giorno, e che la ragazza ha incontrato non appena tornata da Milano. La ragazza, hanno accertato i medici del Sep – Servizio di epidemiologia e prevenzione dell’Asl – vive da sola a Caserta e avrebbe incontrato, a suo dire, otto persone. Tutti stanno bene.

L’ufficialità è arrivata pochi minuti fa, anche se il Governatore della Campania Vincenzo De Luca aveva anticipato il possibile caso già nel pomeriggio di ieri, durante l’incontro coi sindaci. Incontro che è stato trasmesso anche su Facebook.

Con il nuovo caso di Coronavirus si allarga il numero delle Regioni interessate dal contagio. Le vittime in Italia attualmente sono 12. La Lombardia è la regione, attualmente, col maggiore numero di contagi (305): nel Basso Lodigiano è scoppiato il focolaio che ha fatto scattare l’emergenza. Sale anche il numero dei contagiati in Emilia Romagna: i casi sono 47, una ventina in più di ieri. Tra questi vi è il caso di una mamma, positiva al coronavirus, che ha partorito a Piacenza senza problemi e il neonato è risultato negativo al contagio. I contagi interessano anche il Veneto (71), dove oggi è stato segnalato il caso di una bambina padovana; la Toscana (2 casi postivi); la Sicilia (3 casi), il Piemonte (un caso; altri due erano falsi postitivi), la Liguria (16), il Lazio (3, ma sono tutti guariti), Alto Adige (uno), Marche (uno) e, appunto, Campania (uno). Come sottolineato in conferenza stampa ieri dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli «oltre la metà dei positivi non ha bisogno di cure ospedaliere e, come conferma anche l’Oms, gli affetti da coronavirus hanno in 4 casi su 5 sintomi lievi».

Leggi anche:
– 
Carabiniere ucciso a Roma, parte il processo. La vedova di Cerciello: «L’assassinio non resti impunito»
– Coronavirus, l’onorevole Di Sarno (M5S) interroga il ministro dell’Interno: «Servono misure contro prezzi pazzi e sciacalli»
– Processo sul naufragio del Norman Atlantic, slitta l’udienza: 32 imputati per la strage che provocò 31 morti
– La banda dei falsi incidenti, 25 indagati: ci sono un perito assicurativo e due avvocati, uno già radiato
– Coronavirus, ora il sindaco di Napoli ordina la pulizia delle scuole e lascia gli alunni a casa sino a sabato
– Coronavirus, il ministro Azzolina: «Nessun rischio per l’anno scolastico»
– Pompei, 33enne muore dopo aver partorito il terzo figlio: aperta un’inchiesta
– Coronavirus, il bilancio delle vittime sale a 11: il contagio si estende ad altre regioni. Governo in campo per misure uniformi
– Coronavirus, giù incassi del cinema del 44% in un week-end. Con lo stop delle gite a rischio business da 316 milioni
– Auto, Fca punta su Pomigliano: lo stabilimento produrrà l’Alfa Romeo Tonale, investimenti per un miliardo
– Coronavirus, rimborsi per i viaggi in treno: decisione di Fs e Italo. Bufera per il ‘no’ ai rimborsi di Ryanair e EasyJet

giovedì, 27 Febbraio 2020 - 11:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA