Ivrea, chiede una ‘mazzetta’ per concludere l’appalto: direttore dei lavori ‘incastrato’ dalle telecamere | IL VIDEO


Un video incastra il direttore dei lavori di adeguamento della piscina comunale di Ivrea (in provincia di Torino), arrestato nei giorni scorsi. Un video, girato dalla guardia di finanza, in cui si vede l’uomo prendere la ‘bustarella’, aprirla e contare il denaro: 6000 euro in banconote da 100 euro. La guardia di finanza di Fossano (in provincia di Cuneo) ha arrestato, in fragranza di reato, l’architetto Antonio Falvo per aver concusso un imprenditore saviglianese. L’uomo, che ora si trova ai domiciliari, è stato fermato dai militari mentre riceveva circa 6mila euro da una ditta di Savigliano (Cuneo): una mazzetta per ottenere il rilascio delle autorizzazioni necessarie ad ultimare i lavori. Le indagini della procura della Repubblica di Ivrea sono partite dopo la denuncia dell’imprenditore saviglianese.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, Falvo avrebbe ritardato volutamente la predisposizione degli stati di avanzamento dei lavori, impedendo così alla ditta di vedersi corrisposto per le opere eseguite; contestualmente Falvo avrebbe pressato l’imprenditore a farsi corrispondere denaro per sbloccare l’iter burocratico. Nello specifico l’imprenditore avrebbe pagato 8mila euro in tranche. I lavori venivano continuamente variati dall’architetto con il fine di costringere l’imprenditore a consegnargli il denaro e solo dopo l’avvenuta consegna della ‘bustarella’ veniva certificata la conclusione dei lavori nel cantiere consentendo così all’azienda di vedersi corrisposto quanto dovuto per i lavori effettuati.

Leggi anche:
Uccisa dall’ex amante del marito, chiesto l’ergastolo: omicidio premeditato 13 giorni prima, vittima attirata in trappola
Procura di Roma, il plenum del Csm si riunisce: conto alla rovescia per la nomina del procuratore, tre i candidati
Coronavirus, primo caso accertato in Campania: contagio a Caserta, la 24enne presenta sintomi lievi
– ‘Ndrangheta, sciolto il Comune di Pizzo in Calabria: il sindaco era stato arrestato nel maxiblitz ‘Rinascita Scott’ 
– Calenda lancia la nuova Margherita con Popolari, +Europa e Parisi ma chiude le porte ad Italia Viva

giovedì, 27 febbraio 2020 - 18:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA