Coronavirus, a Torre Annunziata scuole chiuse fino al 4 marzo. Telese: «Disinfettanti in istituti e uffici comunali»

Palazzo Criscuolo Torre Annunziata

A Torre Annunziata (Napoli), questa mattina incontro tra gli amministratori comunali, vertici dell’Asl Na 3 Sud e dirigenti degli istituti scolastici del territorio. Al centro della discussione i provvedimenti da adottare contro l’emergenza coronavirus. A darne notizia una nota del Comune oplontino. «In merito – si legge – all’ordinanza della Regione Campania n. 4 del 26 febbraio 2020, avente ad oggetto ‘Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19’, il comune di Torre Annunziata, al fine di evitare comportamenti disomogenei da parte degli Enti coinvolti, ha assunto il ruolo di coordinatore».

Nella suddetta ordinanza, la Regione Campania aveva disposto la chiusura degli istituti scolastici per tre giorni «per consentire interventi di disinfestazione straordinaria». Il primo cittadino di Torre Annunziata, però, ha emanato una nuova ordinanza che prolunga la sospensione delle lezioni. «Il sindaco – si legge – Vincenzo Ascione, così come da accordi con Asl e dirigenti scolastici, ha emanato un’ordinanza che stabilisce la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado del territorio cittadino, per i giorni 2 e 3 marzo, e la sospensione delle attività scolastiche per il giorno 4 marzo, al fine di effettuare interventi straordinari di disinfezione dei locali».

Sui social, il consigliere comunale oplontino, Pierpaolo Telese, ha aggiunto che nella stessa riunione è stata «concordata la profilassi alla riapertura con distribuzione di dispenser di disinfettanti in ogni plesso scolastico e ufficio comunale».

Leggi anche:
Fa un figlio con l’alunno 15enne, domiciliari revocati alla prof di Prato: disposto il divieto di avvicinamento
– Governo, sgambetto di Di Maio al sottosegretario Scalfarotto. Il renziano accusa: «Accordi non rispettati»
– Maxi-confisca all’editore di Tv Luna: allo Stato 25 milioni di euro
– Fuga di notizie, sospeso dirigente di polizia di piazzale Clodio: informò il proprietario del Viareggio Calcio
– Marsala, Nicoletta uccisa dagli amici: chiesti 30 anni di carcere per l’uomo che le ha inferto dodici coltellate
– Aggredirono anziano in casa e gli diedero fuoco, l’Appello aumenta la pena: 16 anni a componente della ‘banda di bulli’
– Napoli, agguato in piazza Nazionale: rito abbreviato per i fratelli Del Re, i genitori e i nonni di Noemi parte civile 
– La mafia torna a sparare: a Belmonte ucciso il fratello del boss Giovanni Migliore. E’ il quarto agguato in un anno 
– Coronavirus, De Magistris chiede di «evitare assembramenti» nei luoghi pubblici: scatta l’ordinanza bis 
– Coronavirus, negativi i test sui contatti della ragazza affetta. Task force regionale affidata a Italo Giulivo 
– Colpo alla mafia nel Messinese, 59 arresti nel clan gestito dai ‘figli d’arte’. Droga al posto del pizzo: troppe denunce

 

venerdì, 28 Febbraio 2020 - 18:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA