24.4 C
Napoli
lunedì, 21 Settembre 2020

Coronavirus in Tribunale a Napoli, doppio provvedimento: Palazzo chiuso 4 giorni per sanificazione, ma l’attività non si ferma


Due provvedimenti, con disposizioni d’urgenza adottate dopo il caso del giudice della Corte d’Appello di Napoli risultato positivo al primo tampone per il Coronavirus. All’esito di diverse riunioni, il procuratore generale di Napoli Luigi Riello e il presidente della Corte d’Appello Giuseppe de Carolis di Prossedì hanno firmato due provvedimenti, uno dei quali congiunti, coi quali si dettano le linee guida per fare fronte all’emergenza scoppiata nella cittadella del centro direzionale. Ma, in nessuno dei casi, è prevista una sospensione a lungo termine dell’attività giudiziaria come invece accaduto nei Tribunali di Milano e di Reggio Emilia. Si procede con interventi di sospensione a tempo.

Il provvedimento congiunto prevede la sospensione dell’attività giudiziaria e amministrativa da domani, venerdì 6 marzo, sino a lunedì 9 marzo, questo allo scopo di consentire una nuova opera di sanificazione e igienizzazione di tutta la struttura. Un nuovo intervento che si è reso necessario a seguito del caso di contagio. Quindi, si resta tutti a casa a meno che non ci siano «servizi di particolare indifferibile urgenza»: in tal caso ci sarà del personale che dovrà restare in servizio. Successivamente si indicherà la modalità per giustificare le assenze.

L’altro provvedimento, adottato solo dal presidente della Corte d’Appello, blocca invece le attività dell’area penale della IV-V sezione, ossia quella interessata dal caso di contagio. E prevede delle misure di trattazione dei procedimenti pendenti innanzi a questa sezione che abbiamo illustrato in un precedente articolo. Le disposizioni adottate dal presidente della Corte d’Appello rispetto all’area interessata valgono sino al 17 marzo.

Leggi anche:
Spaccio di droga in un comune del Napoletano: 4 in carcere e 5 ‘esiliati’. Colpo ai De Bernardo, vicini ai Mazzarella
– Incidente mortale sul lavoro, operaio travolto e ucciso nel Mantovano
– Vendevano ‘antidoti’ contro il Coronavirus, quattordici imprenditori denunciati
– Coronavirus, sono 31 i contagiati in Campania: 9 i ricoverati al Cotugno, nessuno desta preoccupazione
– Coronavirus, le raccomandazioni per contenere il contagio: stop a eventi a porte aperte e strette di mano
– Caserta, corruzione e truffa al servizio sanitario: eseguite 17 misure cautelari
– Per riconquistare il marito gli incendia la villa, glielo avevano detto i Tarocchi: arrestata
– Corruzione e truffa, arrestati imprenditori e funzionari della Regione Sicilia
– La strage delle donne nel crollo a Barletta, condanne confermate in Cassazione ma pene da ricalcolare: alcuni reati prescritti
– Alta Velocità in tilt per un incendio, treni cancellati e ritardi fino a due ore
– Coronavirus, per gli italiani viaggiare all’estero è un’impresa: voli cancellati, frontiere chiuse e quarantena | La mappa

giovedì, 5 Marzo 2020 - 13:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA


error: Questo contenuto è protetto. Le informazioni, testi, fotografie e grafici non possono essere riprodotte, pubblicate o ridistribuite senza il consenso dei rispettivi titolari dei diritti.