A Napoli il crimine non va in quarantena: ragazza rapinata della borsa nella zona di Corso Umberto I | Video


Nella Napoli semi-deserta il crimine non va in quarantena. Ed, anzi, approfitta dell’isolamento in cui si ritrova chi ha necessità di uscire di casa, per colpire e fare cassa. Nel primo pomeriggio di oggi, intorno alle 14.30, in via Mignona, vicolo che affaccia sul fantasma di Corso Umberto I, una ragazza è stata aggredita e rapinata della borsa.

Le sue urla hanno vinto la paura di molti residenti, che stavano rintanati in casa: in pochi secondi in tanti si sono riversati in strada per aiutare la ragazza nell’attesa dell’arrivo di una pattuglia dei carabinieri. Alcuni cittadini si sono anche gettati, a piedi, all’inseguimento del delinquente, senza però riuscire a fermarlo come è possibile vedere dal video che è nella nostra esclusiva disponibilità. 

Leggi anche:
– 
Bonafede sulla rivolta nelle carceri: «Non proteste ma atti criminali, ai detenuti civili dico che vi stiamo ascoltando»
– Coronavirus, stanziamenti per 25 miliardi. Gualteri: «Nessuno perderà il lavoro». Ecco gli interventi per imprese e famiglie
– In attesa di fare il tampone per il Coronavirus sputa sui sanitari, dottoressa e infermiere del Cotugno in quarantena
– Coronavirus, primo parlamentare positivo al Coronavirus: è Claudio Pedrazzini
– Cisterne di detersivi e 5000 flaconi di sanificante per le mani, sequestrato laboratorio abusivo nel Napoletano | Video
– Coronavirus, i negozianti di Milano al Governo: «Ordinateci di chiudere. O si vogliono evitare indennizzi?»
– Coronavirus, i farmacisti di Napoli chiedono di svolgere il servizio a serrande abbassate: lettera al prefetto
– Viola i domiciliari per minacciare l’avvocato e chiama pure il 112 per ottenere ‘giustizia’: 42enne finisce nei guai
– Cercano stupefacenti ma scoprono opere d’arte rubate: denunciati per ricettazione
– Coronavirus, bar e sala giochi violano le disposizioni: titolari denunciati

mercoledì, 11 marzo 2020 - 16:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA