Coronavirus, sarà possibile collegare un respiratore a più circuiti. La scoperta aumenterà i posti letto in terapia intensiva

(Foto Kontrolab)

«Abbiamo ottime notizie sui ventilatori per le terapie intensive: abbiamo scoperto come collegare un respiratore a più circuiti». Lo annuncia Sergio Venturi, commissario ad Acta per l’emergenza coronavirus in Emilia-Romagna. «L’intuizione – spiega Venturi – si deve al professor Ranieri, direttore del reparto di Rianimazione e Anestesia a Bologna che, con alcuni colleghi, di fronte all’emergenza, in particolare a Bergamo, ha provato a collegare un respiratore a due circuiti».

Leggi anche / Coronavirus, quattro vittime ad Ariano Irpino: muore il parroco dell’Assunta, nella città zona rossa i contagiati sono 52

«Questo – spiega – ha portato un’impresa di Mirandola a costruire in 72 ore un prototipo, già testato all’Ospedale Sant’Orsola: funziona e nei prossimi giorni useremo quelli necessari perché saremo in grado, a breve, di ordinarli». «Le prime forniture – approfondisce l’ex assessore alla Sanità – arriveranno a Piacenza e Parma. E’ una notizia che ci riempie di orgoglio: noi italiani, quando siamo in difficoltà riusciamo a tirare il fuori il meglio. Sarà anche un regalo per le altre regioni e per gli altri Paesi, quelli più fortunati che stanno avendo più tempo per organizzarsi».

Leggi anche / Coronavirus, carabinieri interrompono battesimo e denunciano il prete, i genitori del bimbo ed il fotografo

«72 ore per realizzare un circuito innovativo che permette di utilizzare un ventilatore polmonare per più pazienti contemporaneamente. Uno strumento messo a punto da un’azienda di Mirandola, nel distretto biomedicale modenese, che potrebbe rivelarsi fondamentale per moltiplicare i posti letto in terapia intensiva. E’ davvero una notizia straordinaria, che dice tanto della nostra terra – commenta il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, sulla sua pagina Facebook – Ci siamo sempre rialzati, e lo faremo anche questa volta. Insieme». Il circuito «è stato testato all’ospedale Sant’Orsola di Bologna e funziona. Già nei prossimi giorni ordineremo quelli necessari e i primi saranno inviati nelle province dove la situazione è più critica» ribadisce.

Leggi anche:
Decreto per i detenuti, l’avvocato Coppola: «Il Governo non ha percezione di ciò che accade nei Tribunali e nelle carceri»
– Coronavirus, l’Rc auto si paga ma resta valida più a lungo. Trenta giorni per pagare le multe in maniera ridotta 
– 
Coronavirus, mascherine fai da te prodotte in casa e vendute sul web: 48enne nei guai nel Napoletano 
– Coronavirus: boom di contagi dopo la festa di Carnevale, Fondi zona rossa. A rischio il mercato più grande d’Italia
– 
Coronavirus, in Campania ospedali al collasso: saturi il Cotugno ed il Loreto Mare. Ad Avellino nosocomi in tilt 
– Coronavirus, sindaco del Napoletano sospende Lotto, Gratta e Vinci e lotterie: «Offensivi del senso comune»

venerdì, 20 Marzo 2020 - 13:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA