Torre del Greco, le vittime del Coronavirus salgono ad otto. Il sindaco: «Forze dell’ordine davanti alle Poste»

Coronavirus

Sono otto le vittime del Coronavirus a Torre del Greco. Nella città più colpita da contagi e decessi in provincia di Napoli, il sindaco Giovanni Palomba ieri sera ha comunicato ai cittadini, nel consueto bollettino che ormai ogni sindaco condivide sulla sua pagina Facebook per informare sull’evoluzione dell’epidemia, la morte di altri due anziani. Si tratta di un ottantenne e di una settantasettenne, quest’ultima molto conosciuta in città perché gestiva una storica salumeria. I positivi al Covid-19 sono 37, 20 in ospedale e 17 in isolamento fiduciario nella loro abitazione. Nel frattempo, continuano gli accertamenti attraverso i tamponi, il cui esito è atteso per le prossime ore.

Leggi anche / Coronavirus, San Giorgio piange la sua terza vittima. Dieci i contagi in città e Zinno lancia una campagna choc sui social

Palomba ha anche illustrato come il Comune da lui amministrato gestisce attualmente l’emergenza; al lavoro in questi giorni è il Centro operativo comunale – formato da dirigenti, , tra cui il comandante della Polizia Municipale Salvatore Visone, e dalla consigliera con delega alla Protezione Civile, Maria Orlando. La task force si occupa della raccolta e divulgazione delle informazioni, nonché, all’ adozione di tutti gli atti amministrativi, necessari, a dare esecuzione ai provvedimenti governativi e regionali.
«A tal riguardo – afferma Palomba – in quasi tre settimane di lavoro, sono state adottate 20 ordinanze, 7 avvisi pubblici,  5 decreti e numerose missive inviate alle Autorità governative e regionali». Ma il lavoro del Coc è anche quello di smentire le fake news che circolano in città alimentando l’allarme dei cittadini.

Ieri, ha spiegato il primo cittadini, «si è svolta una riunione congiunta con le forze dell’ordine per organizzare e disciplinare l’accesso all’ Ufficio Postale Centrale, di via Vittorio Veneto, al fine di evitare assembramenti –per l’erogazione delle pensioni – e garantire, al contempo, la distanza minima interpersonale prevista dalla normativa. Attività di controllo, invece, presso le altre sedi territoriali».

«E’ un’ora difficile, quella che stiamo attraversando – commenta– che spero riusciremo presto a lasciarci alle spalle. La scomparsa di questi altri due nostri concittadini, getta nello sconforto l’intera popolazione. Sono vicino alle famiglie e ai familiari tutti ai quali esprimo il mio sentito e personale cordoglio. Non scoraggiamoci. Uniti ce la faremo».

Leggi anche:
– 
Coronavirus, San Giorgio piange la sua terza vittima. Dieci i contagi in città e Zinno lancia una campagna choc sui social 
– Coronavirus, contrabbando di sigarette ‘porta a porta’ per agevole i clienti
– A Napoli scoperte 633 auto fantasma: sanzioni per 340mila euro. Due denunciati
– Coronavirus, in Campania si cercano condizionatori per le tende. A Capri e Anacapri servono alloggi
– Coronavirus, incontro tra Governo e sindacati per una nuova intesa: stretta al perimetro delle aziende essenziali
– Coronavirus, altri 91 contagiati e il numero delle vittime sale a 56: lutto a Pozzuoli, San Giorgio a Cremano e Torre del Greco
– Il Coronavirus mette fuori gioco Bertolaso: «Sono positivo, ma coordinerò i lavori dell’ospedale della Fiera a distanza»

 

giovedì, 26 marzo 2020 - 08:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA