Coronavirus, a Torre del Greco 2 pazienti guariti: i contagiati sono 41, 9 i decessi. Palomba: «Sussidio ai deboli»

Il sindaco di Torre del Greco Giovanni Palomba

Una buona notizia, nella triste conta dei casi di Coronavirus nel Vesuviano, può essere data: due pazienti sono guariti a Torre del Greco. Lo ha annunciato con il consueto bollettino il sindaco Giovanni Palomba dopo l’aggiornamento con l’Asl Napoli 3 Sud nel ventitreesimo giorno di emergenza.

I contagi dunque scendono a 41 casi totali: 19 contagiati sono in ospedale, un cittadino ha già fatto ritorno a casa e 22 sono quelli in isolamento nella propria abitazione. I decessi registrati (secondo i dati aggiornati al 28 marzo) sono 9. Nel frattempo, si attendono i riscontri dei tamponi, praticati nei giorni scorsi, e i cui esiti, tuttavia, sono previsti soltanto nelle prossime ore.

Leggi anche / Coronavirus, in Campania +170 contagi. Le vittime sono 109, è il dato più alto tra le Regioni con lo stesso numero di casi

Nonostante le buone notizie, Palomba ha chiesti alla cittadinanza di continuare a comportarsi con buon senso e nel rispetto delle misure di sicurezza «con intransigenza e rigore». «Ancora stamattina – ha aggiunto – abbiamo dovuto smentire l’ennesima fake news messa in atto da chi continua a scherzare in un momento delicato per la collettività, addirittura, falsificando l’intestazione del Ministero degli Interni. Continueremo a garantire ai torresi, procedure trasparenti ed un’informazione puntuale. Non scoraggiamoci. Uniti ce la faremo».

Infine un riferimento all’annuncio di misure straordinarie per i Comuni da parte del Governo: lo scorso 16 marzo l’ente corallino aveva scritto a Giuseppe Conte chiedendo un «sussidio sociale di solidarietà» da riconoscere indistintamente ad ogni nucleo familiare.

Leggi anche:
– 
Imprese ko e rischio prezzi pazzi, il prof D’Acunto: «Pianificare e ripartire da un’economia di guerra» | Intervista
– Matera, bimbo di 3 anni scomparso e ritrovato morto nei pressi di un fiume
– Rogo al Palazzo di Giustizia di Milano, distrutta la cancelleria del gip
– Il ‘re del latte’ Adolfo Greco torna a Castellammare: disposti i domiciliari, era detenuto in carcere da oltre un anno
– Neanche il Coronavirus ferma la burocrazia, arriva il quarto modulo di autocertificazione degli spostamenti 
– Coronavirus, pagamenti bonus e cig in 30 giorni: Tridico rassicura le imprese. E sulle pensioni: «C’è liquidità, nessun rischio»

domenica, 29 marzo 2020 - 09:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA