Mafia, confisca milionaria al ‘re’ delle cave di Palermo: provvedimento dopo la condanna a 4 anni e 6 mesi

Euro

La sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo ha disposto la confisca del patrimonio dell’imprenditore Giuseppe Bordonaro, “re delle cave”. Il provvedimento, chiesto dal pm Gery Ferrara, riguarda quote societarie, conti correnti, investimenti finanziari, beni mobili e immobili per milioni di euro.

Bordonaro, in società con i fratelli Pietro e Benito, – la confisca colpisce anche loro – operava nel settore cave di pietra con produzione e commercializzazione del calcestruzzo, dei conglomerati bituminosi, del cemento, del materiale per costruzioni e del marmo. Nella ‘cava Bordonaro’ si realizzava la ‘pietra di Billiemi’, marmo molto pregiato. Condannato a 4 anni e 6 mesi per associazione mafiosa, è ritenuto uomo di fiducia di Angelo Siino, l’uomo della mafia nella gestione illecita degli appalti.

Secondo gli inquirenti, grazie alla sua appartenenza a Cosa nostra, Bordonaro avrebbe consolidato la sua posizione nel settore degli appalti riuscendo ad aggiudicarsi commesse pubbliche. A carico dell’imprenditore, che ha subito due sequestri, uno nel 2011 per 11 milioni di euro, l’altro nel 2014 per altri 5 milioni, ci sono le dichiarazioni dei collaboratori di giustizia Baldassare Di Maggio, Calogero Ganci e Salvatore Cangemi. I pentiti hanno raccontato che l’imprenditore siciliano era tra i beneficiari del cosiddetto “metodo Siino”, sistema di spartizione mafiosa dei lavori pubblici.

I Bordonaro ad esempio fecero la fornitura del calcestruzzo per la costruzione dell’ex Pretura di Palermo. Condannato nel 2007, l’imprenditore aveva posto in liquidazione tutte le sue società, poi ricostituite e intestate ai fratelli Pietro e Benito. Il vincolo che legava la famiglia a Cosa nostra fu confermato da un “pizzino”, trovato ai mafiosi Salvatore e Sandro Lo Piccolo al momento del loro arresto avvenuto il 5 novembre 2007. Nel biglietto, riferibile a dei lavori in subappalto eseguiti a Punta Raisi, si leggeva: «Bordonaro – Palermo – tu sai chi è».

Leggi anche:
Miracolo a Milano, pronto in 14 giorni il Covid Hospital nella Fiera: ha 200 posti letto di terapia intensiva e 900 operatori
– Coronavirus: online i moduli per chiedere i bonus da 600 euro, la cig e lo stop ai mutui. Tutto quello che c’è da sapere
– Coronavirus in Campania, +122 casi ma la curva dei contagi continua a scendere. Partono i test rapidi sui sanitari 
– Rogo al Tribunale di Milano, riapertura con l’inagibilità dei piani distrutti
– Napoli, la ‘fake news’ delle 2 persone armate che girano nei palazzi al Vomero: immagini ‘rubate’ da un caso in Germania
– Pozzuoli, balli e canti in strada: così gli irresponsabili offendono le vittime del Coronavirus e i medici in trincea
– Coronavirus, positivo il sindaco di San Giuseppe Vesuviano. Primi cittadini in prima linea, sono a rischio contagio

martedì, 31 marzo 2020 - 12:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA