Coronavirus, scuole chiuse ma il Ministero concede le vacanze di Pasqua. Novità sull’esame di Maturità

Ministro Lucia Azzolina

Pronto il decreto scuola che definisce nuove regole per l’anno scolastico in corso e quello che verrà. La prima notizia è che la didattica a distanza, sinora utilizzata da docenti e studenti per sopperire alla chiusura degli istituti e mandare avanti i programmi, diventa obbligatoria (sinora era facoltativa ma di fatto adottata su tutto il territorio). Inoltre il Ministero per l’Istruzione stabilisce lo stop alle lezioni per le vacanze di Pasqua (dal 9 al 14 aprile) come se si trattasse in un anno scolastico ‘normale’. Resta però l’autonomia delle scuole nella scelta di eventuali recuperi dei giorni persi di lezioni e quindi l’abbreviazione delle festività attualmente inserite nel calendario scolastico, che è quello precedente l’emergenza Coronavirus. Misure inoltre per la chiusura dell’anno scolastico, gli esami di Stato e di terza media.

Leggi anche / Coronavirus, via al decreto liquidità: prestiti alle imprese e scudo dello Stato per le aziende italiane. Ecco le novità

Cambiata la parte del decreto che prevedeva che durante lo stato di emergenza il ministro dell’Istruzione non avesse l’obbligo di sottoporre i provvedimenti al Consiglio superiore della pubblica istruzione (Cspi). Sembra invece rimanere valido il testo nella parte in cui fissa la dead line al 18 maggio: se per quella data si rientrerà in classe, gli esami di maturità si svolgeranno con lo scritto di italiano il 17 giugno e poi una seconda prova decisa dalle commissioni interne cui farà seguito l’orale. In caso contrario, l’esame si svolgerà unicamente in forma orale in modalità a distanza. Tutti dovrebbero poi essere ammessi a classe successiva, ma con il recupero debiti dal primo settembre. «Stiamo preparando un decreto per accompagnare, con responsabilità e serietà, la scuola e i nostri ragazzi verso la fine di questo anno scolastico e l’inizio del prossimo» fa sapere la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina.

Leggi anche:
– 
Coronavirus, boom di consumi di acqua nel Napoletano e i sindaci scrivono alla Gori: «Stop a bollette e distacchi» 
– In Campania superati i 3mila casi ma i contagi rallentano. Scoppia la grana dei 118 senza dispositivi di protezione 
– Coronavirus, la Regione Toscana si accoda alla Lombardia e rende obbligatorio uscire con la mascherina 
– Coronavirus in Campania, positivi i titolari della salumeria del paese: Lauro diventa zona rossa. Rischio 200 contagi
– Coronarivus, a Castellammare muore medico di base. L’ultimo appello dall’ospedale: «Non uscite, è bruttissimo»
– Professore ucciso con 23 coltellate, svolta nelle indagini: arrestato un suo dipendente

lunedì, 6 Aprile 2020 - 11:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA