Coronavirus, in Europa inquinamento in calo del 50% per effetto del lockdown

Napoli vuota

L’isolamento attuato in diverse città in tutta Europa per arginare la pandemia di coronavirus ha portato un calo notevole dell’inquinamento. Lo annuncia l’Agenzia spaziale europea precisando che in alcune città i livelli di diossido di azoto si sono dimezzati.

Il miglioramento della qualità dell’aria è particolarmente evidente in Italia, Spagna e Francia dove il lockdown è ormai in vigore da diverse settimane. A Parigi dal 13 aprile al 13 marzo c’è stato un calo del 54% dei livelli di diossido rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. A Milano, Roma e Madrid del 45% circa.

Leggi anche:
– Cardarelli, anche la procura smentisce i giornali: l’assenteismo di massa era una bufala. Archiviata l’inchiesta
– Benevento, accoltella il compagno e prova a fuggire: 45enne arrestata
– L’Unione degli Industriali di Napoli dona 400mila euro per il Covid Center dell’Ospedale del Mare
-Coronavirus, l’Aifa autorizza la sperimentazione della Colchicina sui malati di Covid-19
– Coronavirus, von der Leyen: «L’Ue chiede scusa all’Italia. Medici e infermieri sono i nostri eroi, proteggiamoli»
– Coronavirus, Sileri: «Il vaccino dovrà essere obbligatorio, batteremo il virus»

giovedì, 16 Aprile 2020 - 17:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA