Napoli, addio a Lucio Mauro: era presidente di ‘Cittadinanza attiva’, si è battuto contro lo sfascio della città

Lucio Mauro, fondatore e anima di 'Cittadinanza Attiva in difesa di Napoli'

Un’uscita di scena improvvisa. Lucio Mauro, presidente dell’associazione ‘Cittadinanza Attiva in difesa di Napoli’, è venuto a mancare questa mattina. Se l’è portato via una grave malattia.

Dirigente di banca (in pensione), Lucio Mauro è stato uno dei più grandi contestatori del sindaco Luigi de Magistris. E con il sindaco s’è scontrato anche in Tribunale, dopo che l’ex pm l’ha denunciato per diffamazione per via di alcune osservazioni assai critiche e anche forti su Facebook. Ma Mauro l’ha sempre spuntata, incassando provvedimenti che hanno confermato la validità delle sue opinioni. Opinioni sempre ancorate a specifici fatti relativi alla gestione amministrativa della città, una gestione che Mauro non ha mai esitato a definire fallimentare.

Mauro, 67 anni, era anche un uomo dalle innumerevoli passioni: era maestro internazionale di scacchi, autore di due romanzi (l’ultimo è stato “Il Gronchi rosa”) e pianista. Con lui se ne va anche l’anima di ‘Cittadinanza Attiva in difesa di Napoli’.

Leggi anche:
– Fase 2, nuove misure per le aziende che ripartiranno: sospensione temporanea per chi non rispetta il protocollo di sicurezza
– Lockdown al termine per gli appassionati del Lotto: si riprende il 4 maggio, ma già lunedì ripartono alcune estrazioni
– 
Ordigni per far esplodere i bancomat, presa la banda di ladri ultrasettantenni: un consulente indicava quali bombe usare
– 
Omaggio proibito a Sommese, multati altri 54 presenti al corteo funebre. I sindaci irpini sanzionati fanno ricorso
– 
Campania, la luce in fondo al tunnel: +44 contagi su 3mila tamponi. Sollievo ad Avellino: al Moscati tutti negativi

 

venerdì, 24 Aprile 2020 - 13:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA