Coronavirus, decedute 333 persone ma i nuovi casi sono 1739. Migliora Milano. Brusaferro: «Visite ai parenti con cautela»

Coronavirus

Sono quasi 27mila i morti in Italia nell’emergenza Coronavirus. Secondo i dati forniti dalla Protezione Civile nelle ultime 24 ore hanno perso la vita altre 333 persone (ieri i morti erano 260, il numero più basso da metà marzo), portando così a 26.977 il numero dei decessi dall’inizio della crisi.  I casi totali sono 199.414 (+1.739), i pazienti guariti 66.624 di cui 1.696 nelle ultime 24 ore.

Cala il numero delle persone attualmente positive, in tutto sono 105.813, 290 in meno rispetto a ieri. Sono oltre mille in meno rispetto a ieri i pazienti ricoverati con sintomi, 20.353, (-1019) e scende ancora il numero delle persone in terapia intensiva (1.956, -53). In isolamento domiciliare 83.504 persone. Ad oggi sono stati effettuati 1.789.662 tamponi che hanno riguardato complessivamente 1.237.317 persone. L’incremento del numero dei tamponi rispetto a ieri è di 32.003.

La raccomandazione dell’Iss: Visite ai parenti con grande cautela
Lo raccomanda Silvio Brusaferro che spiega «Se una persona, per motivi professionali, è esposta alla possibilità di contagio» spiega Brusaferri è d’obbligo farlo «con grande cautela, utilizzando i mezzi di distanziamento, una rigorosa igiene delle mani e con una grandissima cautela».

Dai dati della Protezione civile emerge che sono 35.441 i malati in Lombardia (275 in più rispetto a ieri), 12.225 in Emilia-Romagna (-116), 15.508 in Piemonte (-11), 8.860 in Veneto (-278), 5.983 in Toscana (-86), 3.580 in Liguria (+100), 3.310 nelle Marche (+2), 4.562 nel Lazio (-11), 2.877 in Campania (-47), 1.707 nella Provincia di Trento (+25), 2.912 in Puglia (-25), 1.258 in Friuli Venezia Giulia (+10), 2.123 in Sicilia (+16), 2.030 in Abruzzo (-38), 940 nella provincia di Bolzano (-54), 287 in Umbria (-9), 776 in Sardegna (-7), 782 in Calabria (-15), 235 in Valle d’Aosta (-19), 217 in Basilicata (-2), 200 in Molise (+0). Quanto alle vittime, se ne registrano 13.449 in Lombardia (+124), 3.431 in Emilia-Romagna (+45), 2.878 in Piemonte (+55), 1.344 in Veneto (+29), 795 in Toscana (+17), 1.128 in Liguria (+14), 884 nelle Marche (+5), 397 nel Lazio (+8), 352 in Campania (+7), 407 nella provincia di Trento (+2), 405 in Puglia (+6), 271 in Friuli Venezia Giulia (+7), 231 in Sicilia (+3), 299 in Abruzzo (+4), 270 nella provincia di Bolzano (+1), 65 in Umbria (+1), 109 in Sardegna (+0), 83 in Calabria (+3), 133 in Valle d’Aosta (+2), 25 in Basilicata (+0), 21 in Molise (+0).

La situazione dell’emergenza Coronavirus in Lombardia
Continua a calare la pressione sugli ospedali: sono ben 956 in meno i ricoveri nei reparti non di terapia intensiva a cui vanno aggiunti 26 posti letto in meno occupati in terapia intensiva. I decessi in totale sono 13.449, con un aumento di 124 rispetto a ieri. I positivi in regione sono 73.479 con un aumento di 590. I tamponi effettuati sono stati solo 5.053 (12.642 quelli effettuati ieri). Sono i dati resi noti da Regione Lombardia.

Migliora la situazione a Milano città dove sono solo 79 i nuovi positivi, in totale sono 7.867. In provincia invece, l’aumento è di 188 per un totale di 18.559. Aumenti contenuti anche a Bergamo (+37) e a Brescia (+ 35). Numeri più alti a Pavia (+85) Lecco (+53) e Como (+51). Il dato può risentire del numero di tamponi eseguito, 5.053, meno della metà di quelli di ieri che erano 10.857.

Leggi anche:
Poliziotto ucciso a Napoli, due rom in stato di fermo. Gabrielli: «La Polizia paga un prezzo altissimo»
Copie pirata dei giornali diffuse su Telegram, sequestrati 19 canali. Contestato anche il reato di riciclaggio
– 
Fase 2, ingressi contingentati sui mezzi pubblici: marker sui sedili e mascherine, ma il vero ‘incubo’ è l’ora di punta
– 
Fase 2 nelle imprese, ripartono export ed edilizia pubblica: obbligo di sanificazione e controllo della temperatura
– 
Napoli, scontro tra rapinatori ed agenti dopo furto in banca in via Abate Minichini: morto un poliziotto

 

lunedì, 27 Aprile 2020 - 19:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA