Coronavirus, a Capri sbarcano 400 persone in contemporanea. Il sindaco: «Controlli vanificati. De Luca intervenga»

Capri controlli coronavirus
Le tende allestite al molo Beverello di Napoli per effettuare i controll

Il sindaco di Capri Marino Lembo e l’assessore ai Trasporti Paola Mazzina hanno inviato una nota di protesta e denuncia al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca per come sono ripresi gli sbarchi nel porto di Capri stamattina, dopo l’entrata in vigore delle ordinanze regionali sugli arrivi sull’isola.

All’arrivo, in contemporanea alle 6.50, di oltre 400 persone, gli accorgimenti previsti dall’amministrazione comunale per mantenere le distanze, sul molo di Marina Grande, sono stati vanificati e, secondo il Comune, si sono creati assembramenti che è stato impossibile evitare, nonostante i controlli delle forze dell’ordine. Il sindaco e l’assessore chiedono quindi un intervento del governatore perché non si ripeta una situazione simile.

Leggi anche:
– Coronavirus, Federfarma: «Mascherine a prezzo calmierato già finite a Roma. Problemi anche nella consegna»
– Coronavirus, Spallanzani: «Da luglio prime sperimentazioni del vaccino sull’uomo»
– Coronavirus, 66enne positivo investe un ciclista: vigili in quarantena a Lecco
– Confcommercio: 270mila attività potrebbero chiudere. Rischio maggiore per le micro imprese
– Torre Annunziata, farmaco sperimentale somministrato impropriamente a pazienti con tumore: sequestro al Cmo
– Rapina ai danni di un portavalori, feriti un poliziotto e una guardia giurata

lunedì, 11 Maggio 2020 - 16:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA