Coronavirus, la Lega di Serie a propone la ripartenza per il 13 giugno. Ora toccherà al Governo dare il via libera

San Paolo
Lo stadio San Paolo (foto Kontrolab)

La Lega di Serie A, durante l’assemblea in videoconferenza, ha proposto la ripresa del campionato a partire dal 13 giugno. Tale data, preferita a quella del 20 giugno, è stata scelta a larga maggioranza. «La Lega Serie A ribadisce, nel rapporto con i licenziatari dei diritti audiovisivi 2018-2021, la necessità del rispetto delle scadenze di pagamento previste dai contratti per mantenere con gli stessi un rapporto costruttivo» si legge in un comunicato di via Rosellini.

«Per quanto riguarda – continua la nota – la ripresa dell’attività sportiva è stata indicata, in ossequio alle decisioni del Governo e in conformità ai protocolli medici a tutela dei calciatori e di tutti gli addetti ai lavori, la data del 13 giugno per la ripresa del campionato». «L’Assemblea ha inoltre indicato il dott. Nanni della società Bologna per rappresentare nella Commissione medico scientifica della Figc le istanze delle società, che saranno previamente informate in sede assembleare», conclude la nota.

Leggi anche:
– Coronavirus, nuovo accordo Arcuri-distributori: entro fine mese 9 milioni di mascherine alle farmacie
Coronavirus, crescono i decessi: 195 in 24 ore. Malati sotto quota 80mila. I guariti sono 3.502
– Milano, l’odio inaccettabile contro Silvia Romano: cocci di bottiglia lanciati contro le finestre della sua abitazione
– Coronavirus, nuovo contagio a Torre Annunziata. Il sindaco chiede più controlli: «Troppi giovani in strada»
– Coronavirus, a Pozzuoli il sindaco Figliolia chiude il lungomare di via Napoli, le aree attrezzate e sportive
– Coronavirus, inauguarato il nuovo reparto di terapia intensiva a Boscotrecase. De Luca: «Combattere gli imbecilli doppi»

mercoledì, 13 Maggio 2020 - 20:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA