Percepiva il sussidio ma era socio di maggioranza di 9 società, denunciato

Euro

Ha fatto carte false per percepire 200 euro al mese come pensione integrativa di cittadinanza. Un 70enne di Anagni, in provincia di Frosinone, è stato denunciato dalla Guardia di Finanza. Le forze dell’ordine hanno accertato che l’uomo era legale rappresentante di ben 9 società e titolare delle quote di maggioranza, del valore di circa 90mila euro, di altre 7 società, tutte ubicate a Roma.

La scoperta rientra nei controlli effettuati su tutti colori che beneficiano della prestazione assistenziale. La pensione (riscossa a partire dal maggio 2019), quindi, è stata ottenuta mediante false dichiarazioni all’Inps in merito a valori e immobiliari posseduti. Per questo l’uomo è stato denunciato per dichiarazioni false con contestuale proposta di sequestro preventivo dell’importo illecitamente percepito.

Leggi anche:
– 
Rubò e diede alle fiamme l’auto della Guardia di Finanza: 34enne viene arrestato e perde anche il reddito di cittadinanza
– 
Soldi dei clienti usati per riciclare denaro, 6 indagati. ‘Mente’ della truffa un ex dipendente dell’Istituto di credito
– 
Spaccio di droga e furti in casa e nei centri commerciali, 11 arresti a Catania. Sgominati due gruppi criminali
– 
Coronavirus in Campania, bonus di 250 euro per gli universitari: servirà per l’acquisto di pc e tablet
– 
Coronavirus, mascherine obbligatorie solo senza distanziamento, ma in Campania lo sono sempre. Sdoganate quelle in stoffa
– Campania, +12 contagi e 3 vittime. Guarito il primo paziente ricoverato al Covid Center dell’ospedale del Mare
– 
Coronavirus, Campania fuori dal tunnel entro il 3 giugno. In Lombardia zero contagi a metà agosto, il ‘caso’ Molise
– 
Segue turista da Napoli a Pompei per strappargli il Rolex, 37enne arrestato. Caccia al complice

martedì, 19 Maggio 2020 - 12:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA