Giustizia, la guida del Tribunale di Palermo ‘scotta’: solo 4 candidati, cinque anni fa presentarono domanda in diciotto

Tribunale Palermo

Quando nel febbraio 2015 Leonardo Guarnotta andò in pensione lasciando vacante il posto di presidente del Tribunale di Palermo, furono ben 18 i magistrati che presentarono domanda per la successione.

Adesso che è arrivato il momento di sostituire Salvatore Di Vitale, che lascerà l’incarico il 15 giugno, quella corsa ad un ruolo tanto ambito non c’è più. Sono solo quattro i magistrati che si sono candidati alla guida del tribunale della quinta città d’Italia, già sede di grandi processi, molto seguiti a livello nazionale e mondiale.

Le domande sono state da Piergiorgio Morosini (ex consigliere del Csm, fu il gup che dispose il rinvio a giudizio per il processo Trattativa Stato-mafia), Antonio Balsamo (già presidente della Corte d’Assise di Caltanissetta del processo Borsellino quater e attualmente consigliere giuridico nella rappresentanza permanente dell’Onu), Angelo Giorgianni (fu il pm simbolo di Mani pulite messinese, è stato sottosegretario agli Interni e alla Giustizia, ed ora è giudice a Messina) e Angela Tardio (presidente della prima sezione della Cassazione).

Leggi anche:
– 
Bufera sulle procure, il Csm punisce il pm Sirignano: via dalla Dna, va trasferito. Paga le conversazioni con Palamara
– Ragazza investita da un’auto pirata a Lecco: morte cerebrale per una 19enne
– «Gli farò superare il concorso, dammi 25mila euro», ma era un millantatore: 33enne arrestato
– ArcelorMittal, sciopero generale in tutti gli stabilimenti. I sindacati: «Situazione è diventata insostenibile»
– Torre Annunziata, 46enne sgozzato in un appartamento: ferite alla gola e all’addome
– Milano, inchiesta sull’ospedale alla Fiera: il ‘miracolo’ di Bertolaso e le donazioni sotto i riflettori dei pm
– Coronavirus, sequestrate 2600 mascherine per bambini contraffatte

giovedì, 21 maggio 2020 - 19:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA