Lavoro: la Fca riprende la produzione della Panda a Pomigliano. L’azienda lancia una app anti-contagio

Fca Pomigliano
La fabbrica di Pomigliano d'Arco (foto Kontrolab)

Il prossimo 8 giugno riprende la produzione della Panda nello stabilimento Fca di Pomigliano d’Arco. Lo rende noto Aniello Guarino, coordinatore del settore automotive per la Fim di Napoli il quale sottolinea che dai primi sopralluoghi avvenuti nei reparti, risulta che l’azienda ha applicato tutte le linee guida del protocollo d’intesa per garantire la piena sicurezza dei lavoratori ed evitare il contagio dal Covid19.

«Questo è il vero banco di prova del protocollo nello stabilimento – ha spiegato Guarino – in quanto riaprono i reparti che occupano la maggioranza dei lavoratori. Come Fim, insieme agli altri sindacati facenti parte del comitato della sicurezza, abbiamo anche proposto ulteriori accorgimenti a tutela dei lavoratori». Fca ha anche istituito in tutte le proprie aziende, una app che rende possibile la compilazione di un questionario da parte dei lavoratori per informare l’azienda del proprio stato di salute prima di recarsi in fabbrica.

Lo stabilimento di Pomigliano aveva riaperto i battenti in pochi reparti per le produzioni legale alla Sevel. «Con la ripartenza della produzione a pieno regime della Panda – ha concluso Guarino – anche nelle fabbriche dell’indotto aumenteranno i volumi di produzione e quindi rientreranno a lavoro molti altri operai».

mercoledì, 27 Maggio 2020 - 08:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA