Riparte anche il calcio: la Serie A riprende il 20 giugno, ma se un calciatore è positivo tutta la squadra in quarantena

vincenzo spadafora
Vincenzo Spadafora

C’è una data anche per la ripartenza della Serie A di calcio. E’ il 20 giugno. Lo ha annunciato il ministro allo Sport Vincenzo Spadafora con il placet del comitato tecnico scientifico della Protezione civile; la fumata bianca alle 19.50 quando Spadafora ha potuto rassicurare società e tifosi: «La serie A riparte il 20 giugno, il mio auspicio è  che nella settimana precedente si possa giocare la Coppa Italia». Sapadafora : lo ha annunciato il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, al termine dell’incontro con le componenti della Federcalcio.

Il comitato tecnico scientifico della Protezione civile ha dato parere positivo al protocollo gare della Federcalcio per la ripartenza dopo l’emergenza coronavirus. «Apprezzamento per la puntualità di dettaglio nell’analisi di molti aspetti» è stato espresso dal Comitato, che ha però ribadito come «le norme attualmente in vigore prevedano chiare disposizioni» a proposito «della quarantena di un soggetto positivo» e quella conseguentemente precauzionale di tutto il resto del gruppo-squadra.

Il calcio italiano è fermo da marzo, imposto con decreto del Governo prima fino al 3 aprile, scadenza di volta in volta prorogata.

Leggi anche:
– 
Ercolano, traballa il mandato di Ciro Buonajuto: 13 consiglieri chiedono la sfiducia e lui li sfida:« Non ho paura»
– 
Elezioni regionali, 5 governatori scrivono a Mattarella per anticipare la data del voto. C’è anche De Luca
– 
Positivo al test rapido per il Covid 19 all’imbarco per Ischia, turista in ospedale. In Campania i contagi continuano a calare
– 
Bufera sulla procura di Trani, il magistrato Capristo va in pensione (e spera di tornare libero) e parla per un’ora dinanzi al gip
– 
Election day, spunta l’ipotesi di voto elettronico: sarà sperimentale, con urna digitale o con applicazione dedicata
Ucciso perché aveva lasciato l’amante, condanna a 30 anni per la donna e per i 2 esecutori. Il pm voleva l’ergastolo

giovedì, 28 maggio 2020 - 20:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA