Prato, fece sesso con l’allievo minorenne ed ebbe un figlio: condannata a 6 anni e mezzo, inflitti 18 mesi al marito

Tribunale

All’insegnante privata di Prato è costata cara la relazione con un suo alunno minorenne, dalla quale è poi nato un bambino. Nel primo pomeriggio di oggi il Tribunale di Prato (presidente Daniela Migliorati) ha condannato l’imputata, operatrice socio-sanitaria di 32 anni, alla pena di sei anni e mezzo di reclusione per l’accusa di atti sessuali e violenza sessuale nei confronti del minorenne che oggi ha 16 anni.

I pubblici ministeri Lorenzo Gestri e Lorenzo Boscagli avevano chiesto 7 anni di reclusione. Condannato anche il marito della donna: l’uomo ha rimediato un anno e mezzo, pena sospesa, per falsa attestazione di stato poiché in una prima fase della vicenda aveva affermato di essere lui il padre del bambino pur sapendo, secondo la procura, che il bambino era stato concepito con il ragazzino che all’epoca non aveva ancora compiuto 14 anni. Per il marito, il pubblici ministeri avevano chiesto una pena di 2 anni. L’indagine della squadra mobile di Prato era stata avviata nei primi giorni di marzo del 2019 in seguito alla denuncia presentata dai genitori del ragazzo minorenne a cui la donna aveva dato in passato ripetizioni private di inglese. Ai genitori il minore aveva raccontato della relazione con la donna e di essere il padre del neonato che la sua insegnante di ripetizioni in orario pomeridiano, già madre di un altro bambino, aveva partorito pochi mesi prima.

La 32enne dopo avere trascorso quasi un anno in regime di arresti domiciliari, ha ottenuto il divieto di avvicinamento al ragazzo.

Leggi anche:
– 
Napoli, crolla muro di contenimento: si scava per cercare operai
– 
Immobili, il Coronavirus non deprezza il mercato: a maggio aumento dei prezzi dello 0,3%. Napoli tra le più care
– 
Caporalato ai danni dei riders, inchiesta parallela dei carabinieri: questionario ai fattorini in tutta Italia
– 
Fase 2: da oggi in 4 Regioni è scaricabile la app Immuni su Android e Ios. Allarme per il rischio virus da false mail
– 
Riaprono gli Scavi di Ercolano: 60 visitatori alla volta, controllo della temperatura e mascherina obbligatoria
– 
Camionista ucciso a coltellate nel Savonese, fermati tre colleghi. Avevano cenato insieme poi la lite
– 
Coronavirus, +355 casi in Italia. La Lombardia conserva il triste primato dei decessi: +33. Una vittima in Campania

lunedì, 1 giugno 2020 - 15:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA