Caos Usa, ovunque è guerriglia: poliziotti feriti a Las Vegas e New York, 2 morti a Chicago. Trump pensa all’Esercito

Proteste a New York dopo la morte di George Flyod
Proteste a New York dopo la morte di George Flyod

Quella che era nata come una protesta, comprensibile e legittima, contro l’abuso di potere da parte dell’agente di polizia che – con la sua condotta – ha ucciso George Flyod, s’è trasformata in una guerriglia urbana incomprensibile, che ha finito con l’annullare le giuste ragioni del moto di indignazione levatosi dopo i fatti di Minneapolis.

Dagli Stati Uniti d’America continuano ad arrivare notizie e soprattutto immagini di attività commerciali distrutte, vandalizzate e soprattutto saccheggiate. E’ durante un saccheggio che a New York un agente di polizia è rimasto vittima di un grave incidente: l’agente era intervenuto per fermare il tentativo di scassinare un banco di pegni. Una berlina nera l’ha investito: l’agente è in ricoverato in condizioni gravi. Il conducente dell’auto è scappato.
A Philadelphia, il producer di una radio, Jon Ehrens, è stato picchiato con bastoni da un gruppo di persone bianche, da lui definite come “agitate”. A raccontare minuto per minuto la vicenda è stato lo stesso producer, che ha filmato il gruppo di persone e, poi, ha postato un selfie del suo volto insanguinato e tumefatto. In un ulteriore selfie, poi, lo si vede con un occhio gonfio dopo la medicazione. In uno dei filmati postati da Ehrens si vede anche un uomo in maglietta bianca che urla e che porta in mano un’accetta.

Tensione altissima anche a Chicago dove due persone sono rimaste uccise durante i disordini. Eseguiti anche 60 arresti.

A Las Vegas un poliziotto è stato ferito da colpi d’arma da fuoco durante la quinta notte di proteste in città. L’incidente è avvenuto vicino all’hotel casino’ Circus. Non sono note le condizioni dell’agente e neppure se la polizia ha già effettuato degli arresti. Intanto si indaga anche su un’altra sparatoria che ha coinvolto un poliziotto vicino Bridger Avenue, sempre a Las Vegas ieri notte.

Contro l’ondata di violenza che sta travolgendo gli Usa si sono schierati anche i vescovi. In una intervista a “Vatican Insider”, il presidente della Conferenza episcopale degli Stati Uniti, l’arcivescovo di Los Angeles, Jose’ H. Go’mez, ha chiesto di fermare la violenza ma ha duramente condannato il razzismo. «La brutalità della polizia purtroppo è una realtà ed è un crimine – ha commentato – E’ sbagliato, ed è da perseguire quando accade. Abbiamo seri problemi nei nostri sistemi di applicazione della legge e di giustizia penale, ma non credo che si possa parlare di razzismo sistematico. La mia esperienza personale e’ che il Dipartimento di polizia qui a Los Angeles ha lavorato duramente per molti anni per migliorare il proprio modo di lavorare e per essere presente e conoscere veramente le persone nelle comunità. Da quello che so, la grande parte degli uomini e delle donne delle forze dell’ordine svolge il proprio lavoro con professionalità e molti di loro vivono nei quartieri dove prestano servizio, e fanno sacrifici personali per aiutare la comunità. Lo vediamo in questa crisi. La calma e la moderazione della polizia di fronte a tensioni e violenze è ammirevole».

Intanto il presidente Donald Trump minaccia di mobilitare l’esercito contro i manifestazioni «per risolvere velocemente» il problema delle proteste se i governatori dei singoli Stati non interverranno in maniera adeguata. «Coloro che minacciano vite innocenti e proprietà private saranno arrestati, incarcerati, perseguiti… voglio che questi organizzatori del terrore sappiano che dovranno fronteggiare severe condanne penali e lunghe sentenze in carcere», ha detto Trump. Proprio ieri, rivolgendosi ai governatori, Trump ha detto che i governatori, non ordinando di arrestare i manifestanti e non tenendoli in carcere per lunghi periodi di tempo, faranno la «figura dei cretini». Parole che hanno incendiato un clima già incandescente per la gestione dell’emergenza sanitaria da Coronavirus.

Leggi anche:
Mattarella richiama i politici all’unità, il centrodestra scende in piazza e l’assembramento è servito
Caos Maturità, cercansi presidenti di commissione: buco di oltre mille unità, scoperto maggiore in Lombardia
– 
Condizione in cella «inumana e degradante»: detenuto risarcito economicamente e con uno sconto di pena
– 
Fase 2 della giustizia ancora al palo, l’Ordine degli avvocati di Milano: «Cancellieri insofferenti, legali ghettizzati»
– 
Brescia, 59enne ucciso con la roncola dall’amico che lo ospitava: era stato allontanato da casa per maltrattamenti
– 
Avellino, il caso Festa arriva in Parlamento: interrogazione del M5S. E l’opposizione va in Procura
– 
‘Immuni’ disponibile sugli smartphone degli italiani, critico Salvini: «Non la scarico, non do i miei dati ai cinesi»
Napoli, crolla un muro di contenimento a Pianura: deceduti un 61enne napoletano e un giovane immigrato
– 
Immobili, il Coronavirus non deprezza il mercato: a maggio aumento dei prezzi dello 0,3%. Napoli tra le più care

martedì, 2 giugno 2020 - 14:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA