Cuoco ucciso a Modica, arrestato un carabiniere su ordine del gip

Peppe Lucifora
Il cuoco Peppe Lucifora ucciso il 10 novembre del 2019

C’è una svolta investigativa nell’omicidio del cuoco di Modica, Peppe Lucifora, ucciso il 10 novembre dello scorso anno nel suo appartamento. Questa mattina i carabinieri hanno arrestato un esponente dell’Arma, il 39enne Davide Corallo, residente a Giarratana (in provincia di Ragusa) ma in servizio nel Siracusano.

Corallo era già tra i sospettati ed era stato sentito anche sul caso. L’arresto è  stato eseguito dai carabinieri di Modica, su richiesta del sostituto procuratore di Ragusa Francesco Riccio e su disposizione del giudice per le indagini preliminari Eleonora Schininà.

Leggi anche:
– 
Chiusa l’indagine sulla morte del parà Emanuele Scieri: cinque indagati per omicidio
– 
Coronavirus, al via le richieste per ottenere i contributi a fondo perduto: ecco chi ne ha diritto
– 
Immigrazione clandestina, 3 indagati nel Napoletano: sospeso dipendente dell’Anagrafe del Comune di Marano
– 
La fase 3 entra nel vivo: riaprono terme, centri estivi, cinema e teatri. Ecco il calendario delle ripartenze
– 
Milano, truffa sulle assicurazioni: scoperta rete di falsi broker, 44 denunce. Indagati anche gli Internet provider
– 
Duplice omicidio in provincia di Caltanissetta: fratelli imprenditori uccisi in un casolare di campagna
– 
Droga dalla Siria stipata in un container pieno di capi contraffatti: sequestro da 40 milioni nel porto di Salerno
– 
Decessi sospetti in una residenza per anziani della provincia di Ascoli, arrestato un infermiere: almeno 20 le morti anomale
– 
Coronavirus, la Lombardia non guarisce: ieri registrato il 72% del totale dei casi in Italia. In 11 Regioni nessun decesso

lunedì, 15 Giugno 2020 - 13:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA