Elezioni regionali, il centrodestra trova l’accordo sui candidati in 4 regioni: in Campania c’è Caldoro, Fitto in Puglia

Stefano Caldoro e Vincenzo De Luca (foto Kontrolab)

A tre mesi dalle elezioni regionali, le forze politiche del centrodestra trovano finalmente un accordo sui 4 candidati governatori per le quattro Regioni sulle quali c’era ancora disaccordo. In Campania il candidato resta Stefano Caldoro, lanciato da Silvio Berlusconi nel novembre dello scorso ma da allora al centro di un tira e molla con Matteo Salvini (Lega) e Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia) che sino alla fine hanno provato a sparigliare le carte per provare ad imporre un altro nome. Caldoro, dunque, tornerà a scontrarsi con Vincenzo De Luca, candidato del Pd che godrà dell’appoggio di Italia Viva. Terzo candidato in corso sarà Valeria Ciarambino del Movimento Cinque Stelle.

Per le Marche il candidato del centrodestra sarà Francesco Acquaroli di Fratelli d’Italia; in Toscana scende in campo Susanna Ceccardi, coordinatrice toscana della Lega ed europarlamentare. Mentre in Puglia il centrodestra schiera Raffaele Fitto (Fi), già presidente della Regione dal 2000 al 2005 e in passato ministro per gli Affari regionali. Qui la partita sarà interessante: il Pd punta tutto, di nuovo, su Michele Emiliano, il Governatore uscente. Ma a questa tornata Emiliano dovrà farà a meno dei voti dell’ala renziani: Italia Viva, che non ha ancora la forza di primo partito, ha deciso comunque di correre da sola con un proprio candidato, affidandosi ad Ivan Scalfarotto.

I loro nomi vanno ad aggiungersi ai due candidati governatori sui quali il centrodestra non ha mai litigato: Luca Zaia per il Veneto e Giovanni Toti per la Liguria. «Il centrodestra – fanno sapere i tre leader attraverso un comunicato congiunto – esprimerà candidati unitari anche alle comunali. L’accordo raggiunto, in un clima di grande collaborazione, prevede che la Lega indichi i candidati in alcune città del centro-sud fra cui Reggio Calabria, Andria, Chieti, Macerata, Matera, Nuoro, mentre Forza Italia e Fratelli d’Italia esprimeranno candidati in altre città al voto. I partiti si sono impegnati a prestare grande attenzione al momento della compilazione delle liste a tutti i livelli: saranno di qualità sotto ogni aspetto».

Leggi anche:
 Like sotto post che inneggia ai forni crematori, consigliere leghista poliziotto nella bufera a Ferrara
– 
Coronavirus, torna la paura in Calabria: focolaio a Palmi e la governatrice istituisce una mini zona rossa
– 
Banda del buco in azione in un supermercato di Napoli: foro praticato nel pavimento di una chiesa
– 
Droga e illegalità diffusa, blitz dei carabinieri nel Napoletano: 280 persone controllate
– 
Dl Semplificazione, pacchetto di misure per sburocratizzare l’Italia. Interventi su abuso d’ufficio e danno erariale
– 
Flop dei consumi dopo la fine del lockdown, il Governo medita il taglio dell’Iva: due le ipotesi al vaglio
– 
Si amputa due dita per truffare l’assicurazione, 46enne denunciato con due complici
 Fiumi di droga sull’asse Italia-Spagna, blitz dei carabinieri con la Guardia civil: 9 arresti
– 
Condannato in Venezuela per droga nel 2011 ed estradato, Sergio Mattarella concede la grazia a cameraman siciliano

lunedì, 22 Giugno 2020 - 14:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA