Focolaio e alta tensione a Mondragone, Salvini cavalca il caso per dare addosso a De Luca: lunedì sarà nel comune casertano


Matteo Salvini si fionda sul ‘caso di Mondragone’ e lunedì annuncia una sua visita nel comune in provincia di Casarta. Un’incursione non casuale. Il leader della Lega non perde occasione per rintuzzare il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e la guerriglia urbana che ieri si è registrata nella mini zona rossa delle palazzine ex Cirio, dove si sono registrati ben 43 casi positivi di Coronavirus, è l’ultima è ghiotta occasione per il leader del Carroccio per sparare a zero sul governatore del Pd. L’antipasto, Salvini, l’ha già servito ieri definendo De Luca «Nu Piatt Vaca’nt” (un piatto vuoto, ndr)». «Tante scene, a partire dalle sparate sul lanciafiamme, ma alla prova dei fatti il piatto è vuoto. Da De Luca tante parole ma zero fatti», ha detto Salvini.

Il leader della Lega aveva cavalcato anche la festa in piazza dei tifosi napoletani dopo la vittoria del Napoli in Coppa Italia per dare addosso al Governatore e per scaricare su di lui la responsabilità dei controlli. Un attacco al quale De Luca ha poi risposto per le rime, usando espressioni lontane dal rigore istituzionale. De Luca ha definito Salvine cafone, tre volte somaro, razzista e uomo di Neanderthal. «Credo che quel cafone politico abbia dimostrato di essere tre volte somaro – è stato il discorso di De Luca – primo perché se uno organizza il 2 giugno, a Roma, con la vispa Teresa (Giorgia Meloni, ndr), una manifestazione in violazione di tutte le norme anti assembramenti, e non e’ un giovane tifoso ma segretario di un partito, non può permettersi di aprire bocca. Secondo motivo di ‘ciucciaria’: si fa un assembramento notturno e l’equino domanda al governatore: che dici? E’ giusto il caso di ricordare a questo somaro che l’obbligo di garantire il rispetto delle norme nazionali riguarda il ministero dell’Interno ed il prefetto, il presidente della Regione non c’entra niente».

C’è da scommetterci che lunedì, dopo l’arrivo di Matteo Salvini che cavalcherà la guerriglia urbana a Mondragone e il clima teso che si respira nel comune Casertano, i toni tra il leader del Carroccio e il governatore della Regione Campania torneranno ad infiammarsi.

Leggi anche:
– 
Seiano, donna gambizzata con due colpi di arma da fuoco: è caccia all’aggressore
– 
Napoli, esplosione in un appartamento del quartiere Materdei: gravemente ferita una donna di 55 anni
– 
I vitalizi non saranno tagliati, la delibera dei Cinque Stelle affossata nottetempo in Commissione. E scoppia la bagarre
– 
Inchiesta ‘Mondo di mezzo’, tornano in libertà per decorrenza dei termini Salvatore Buzzi e Luca Gramazio
– 
Pensioni, a luglio arriva la quattordicesima: requisiti e modalità per ottenerla
– 
Catania, uccise il figlio di 3 mesi scaraventandolo a terra: 28enne condannata a 10 anni
– 
Strangolata e annegata nella vasca da bagno, rinviato a giudizio l’ex fidanzato
– 
Caso Saguto: confermata in appello la condanna del giudice Licata. Assolto l’ex membro del Csm Tommaso Virga

venerdì, 26 giugno 2020 - 14:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA