Allieve minorenni palpeggiate, condannato ex titolare di un maneggio nel Casertano

bimbi affidi

Sei anni di reclusione per avere palpeggiato alcune allieve minorenni. E’ la condanna inflitta nella giornata di ieri, venerdì 26 giugno, a Francesco De Lucia, ex titolare di un maneggio nel Casertano accusato di violazione sessuale sessuale pluriaggravata e continuata. Le vittime, all’epoca dei fatti contestati, avevano tra i 6 e i 14 anni. La sentenza è stata emessa dal giudice per le indagini preliminari Alessandra Grammatica del Tribunale di Santa Maria Capua Vedere all’esito del processo che si è concluso con la modalità del rito abbreviato: l’imputato è stato assolto rispetto a due casi, ma riconosciuto colpevoli rispetto ad altri quattro episodi. Accolta la richiesta del pubblico ministero Annalisa Imparato, che aveva proposto una pena a sei anni e otto mesi. Nel processo le vittime si sono costituite parte civile assistite dagli avvocati Erica Cantiello e Gaetano Ambrosca.

De Lucia venne arrestato il 30 settembre del 2019 e sottoposto agli arresti domiciliari. A dare la stura all’indagine fu la denuncia di un’allieva di 14 anni che ad inizio 2019 aveva trovato il coraggio di contattare il “Telefono azzurro” invocando aiuto, e raccontando delle molestie subite da quando frequentava il maneggio. A questa denuncia se ne sono poi aggiunge delle altre. Tutte hanno raccontati di “attenzioni particolari” che il titolare del maneggio, che era anche istruttore di equitazione, riservava loro, sia insieme che separatamente.

Francesco De Lucia, difeso dall’avvocato Giuseppe Dessì, si è sempre proclamato innocente. Anche ieri, prima che il gip si ritirasse in camera di consiglio per la sentenza, ha reso dichiarazioni spontanee per ribadire la sua versione: ha spiegato di essersi essersi comportato da padre con le allieve e di non aver fatto mai nulla di male. Per la difesa i contatti che fu furono erano solo per aiutare le allieve nella pratica equestre.

Leggi anche:
Caserta, appalti pubblici col sostegno dei clan: arrestati 2 imprenditori, accusati di collusioni coi Casalesi
Gaffe di Azzolina su Scampia: «Scuola in un appartamento». Paipais (Iv) la smentisce, lei chiede scusa
– Crollo di Albizzate, c’è il primo iscritto nel registro degli indagati. Nominati due consulenti
– Scuola, è ufficiale: riapertura il 14 settembre. Il ministro Lucia Azzolina: «Lezioni anche fuori dalle scuole»
Coronavirus, continua l’altalena dei nuovi casi: oggi sono 259. Decedute 30 persone. In Campania tre positivi
– Ercolano, nella notte esplode una bomba carta: danneggiata un’automobile
– Ubriaco e senza patente perde il controllo dell’auto: bimba di 2 anni travolta, ricoverata in gravi condizioni

sabato, 27 giugno 2020 - 12:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA