Furti d’auto in 60 secondi poi il cavallo di ritorno: colpi a raffica nel parcheggio del Vulcano Buono di Nola, 4 indagati

I carabinieri all'esterno del 'Vulcano Buono'

Furti di auto a raffica, sia nelle strade del Nolano che nel parcheggio del centro commerciale Vulcano Buono di Nola. I presunti autori dei raid sono stati scoperti dai carabinieri della stazione di San Vitaliano nell’ambito di una indagine su diversi colpi subiti da automobilisti tra il 2019 e il 2020. Indagine coordinata dalla Procura di Nola. Questa mattina i militari hanno eseguito un’ordinanza di custodia in carcere nei confronti di due indagati, mentre per altri due indagati sono scattati rispettivamente i domiciliari e l’obbligo di dimora a Nola.

Stando alle indagini, tra novembre 2019 e marzo 2020 i quattro si sono resi responsabili, a vario titolo, di estorsioni col metodo del cavallo di ritorno, di furti aggravati e di ricettazione di veicoli. In particolare, per mettere a segno i raid avevano un costante copione: in maniera rapidissima perpetravano furti di autoveicoli in strada e nei parcheggi del centro commerciale Vulcano Buono di Nola, occultandoli mediante la collaborazione di più soggetti, e formulavano la successiva richiesta di denaro (dai 250 ai 2.500,00 euro) per la restituzione del mezzo alle vittime. L’indagine è stata, infatti, denominata Hi Tech Thieves in quanto i furti venivano effettuati mediante l’utilizzo di centraline clonate che garantivano la perfetta duplicazione dei sistemi elettronici di accensione degli automezzi, per mezzo della porta “On Board Diagnostic”, in soli sessanta secondi. Numerosi sono gli episodi accertati.

Leggi anche:
– 
Furto di carburante dai mezzi dell’azienda rifiuti di Palermo, 11 dipendenti indagati saranno licenziati
– 
Mafia, 11 arresti nel Palermitano: negozianti vessati per il pizzo. Le mani del clan Farinella sulle forniture di carne
– C
oronavirus, morti al minimo ma guardia alta sui focolai. A Mondragone +23 positivi, chiuso un mattatoio a Mantova
Tatuaggi sulle braccia, il Tar di Bologna annulla la sanzione della perdita del grado per rimozione
Procura di Perugia, si insedia Raffaele Cantone: «Impegno per caso Palamara, ma non solo per quello»
Scontro tra furgone e tir sulla Milano-Napoli, due persone decedute nel Bolognese
Bologna, carabiniere investito da rapinatori in fuga: è grave. Ricercati i malviventi
Regionali in Campania, dopo gli attacchi di Salvini Cesaro jr non si ricandida e cita Turati per attaccare il leader leghista

martedì, 30 giugno 2020 - 08:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA