Campania, scuola al via il 24 settembre. L’assessore Fortini: «Inutile aprire e richiudere una settimana dopo»


In Campania la scuola inizierà il 24 settembre. Una scelta anticipata da tempo dall’assessore regionale all’Istruzione, Politiche Sociali e Giovanili Lucia Fortini, ma fatta ieri dopo il tavolo con i sindacati e le associazioni di genitori. «Una decisione – dichiara l’assessore – presa con rabbia ed amarezza ma non c’era altra possibilità».

«Aprire il 14, come ha suggerito la Ministra, e poi chiudere per la preparazione dei seggi elettorali in vista del voto del 20 e 21 settembre, avrebbe significato mandare i ragazzi a scuola per non più di tre giorni, considerato che in tutti gli istituti l’inizio delle lezioni è sempre scaglionato tra le diverse classi. E questo non è serio, per i docenti, per gli studenti, per le famiglie. Mai come quest’anno, che ha così profondamente ferito il mondo della scuola, il ritorno tra i banchi deve essere un momento solenne. L’istruzione è un diritto e dunque lo Stato ha il dovere di tutelarlo e di garantirne sempre l’esercizio. Anche prima delle elezioni» ha spiegato Lucia Fortini.

Leggi anche:
Whirlpool Napoli, provocazione degli operai: sito in vendita a un euro su Ebay. «Chiamare Patuanelli dopo le dirette Fb»
– 
Corruzione sui traporti a Capri, il Riesame rilegge le accuse: contestazione azzerata per La Rana, conferma per De Angelis
– Maxi blitz contro la pedopornografia, arresti e perquisizioni in 15 regioni
Deraglia un treno della Circum, macchinista evita danni gravi a Striano
Servizi telefonici a pagamento senza aver mai dato il consenso: undici indagati

sabato, 4 luglio 2020 - 17:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA