Roma, elicottero precipitato nel Tevere: recuperati i corpi di due persone

Roma

E’ di due morti il bilancio dell’incidente aereo di ieri pomeriggio, quando un elicottero è precipito nel Tevere alle porte della Capitale. I sommozzatori hanno infatti recuperato i cadaveri di un uomo e una donna, ancora allacciati ai sedili dell’elicottero, che giace a una profondità di circa 6 metri dell’alveo del fiume. Si tratta di un 78 anni ex pilota Alitalia, verosimilmente alla guida del velivolo, e una donna di 70 anni.

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo sarebbe un 78enne ex pilota Alitalia residente nel vicino Comune di Torrita Tiberina, e risultato scomparso da ieri sera. Sarebbe lui il proprietario del velivolo, che decollava da un’elisuperficie situata all’interno della sua proprietà. Ciò combacerebbe anche con i dati rilevati da Enac e messi subito a disposizione degli investigatori, secondo cui non risultavano decolli nel pomeriggio di ieri da piste dell’area.

l velivolo, di piccole dimensioni, è stato individuato nella serata di ieri da vigili del fuoco e carabinieri, con l’ausilio di un Remotely Operated Vehicle (Rov), e la zona circostante è stata perimetrata con delle boe. Secondo alcuni testimoni presenti in zona al momento dell’incidente, il velivolo avrebbe urtato contro i cavi dell’alta tensione prima di precipitare nel fiume.

Leggi anche:
Rissa dopo Juve Stabia-Entella, le carte finiscono in procura
Napoli, sequestrati 17 chilogrammi di cocaina pura: arrestato un 47enne
– Condannato per mafia ma beneficiava del reddito di cittadinanza, denunciato
Recovery, ‘missione’ in Olanda per Conte: «Con Rutte il clima è ottimo ma non c’è piena convergenza»
Coronavirus, in Italia 276 nuovi casi e 12 decessi in 24 ore. Campania: 7 positivi

sabato, 11 luglio 2020 - 17:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA