Scuola, Arcuri: «Consegna dei banchi dall’8 settembre. Niente termoscanner per decisione del Cts»

Domenico Arcuri

Nonostante le difficoltà prospettate dai produttori di banchi monoposto, il commissario Domenico Arcuri è tranquillo. «Dall’8 settembre avvio delle consegne dei banchi». Lo ha assicurato questa mattina in audizione in Commissione Cultura sull’avvio dell’anno scolastico 2020/21 e sulle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica nelle scuole. «Il 5 agosto è il termine per la presentazione delle offerte, il 12 agosto è il termine per sottoscrizione dei contratti, l’8 settembre è il termine per l’avvio delle consegne dei banchi prolungabile al massimo fino al 12 settembre considerando che il 14 inizia l’anno scolastico» ha spiegato Arcuri che è convito di riuscire nell’impresa anche se i produttori italiani hanno spiegato che il bando europeo del commissario andrà «sicuramente deserto». Secondo le associazioni di categoria i tempi sono troppo stretti per la produzione e la consegna.

Ma Arcuri spiega la tempistica degli accadimenti e risponde alle accuse secondo cui il bando non è attuabile. «il 22 giugno – afferma – il Cts ci dice che sono necessari i banchi monoposto per garantire un layout adeguato alla sicurezza, il 30 giugno il ministro scrive al commissario chiedendo di provvedere alla ricerca di queste importanti attrezzature. Il commissario viene messo nella condizione di operare il 16 luglio, grazie alla pubblicazione del decreto semplificazioni in gazzetta ufficiale, il 20 luglio bandisce la gara che è attualmente in corso».

Secondo i produttori 3,7 milioni di banchi monoposto e sedute rappresentano la produzione di tutte le aziende per 5 anni. «Il fabbisogno che è richiesto al mercato è un fabbisogno straordinario» dice Arcuri. «Sappiamo che la produzione nazionale dichiara di non avere la capacità di soddisfare interamente il fabbisogno a base della gara, fabbisogno che deriva dalle richieste degli edifici scolastici», ha sottolineato quindi il commissario, aggiungendo: «Le penali sono previste dal bando, come è normale che sia, per la ritardata consegna o per la mancata consegna dei banchi».

«Quanto alle rotelle e alla possibilità che esse contribuiscano o attentino al distanziamento – ha detto ancora -, è evidente che i presidi hanno chiesto 440mila banchi innovativi non perché pensano che gli studenti su quei banchi possano fare la versione di greco ma che queste sedute possano essere dedicate ad alcune tipologie di istruzione. Le hanno chieste le persone che gestiscono le comunità scolastiche con la professionalità che conosciamo».

Arcuri poi risponde alle polemiche in relazione alla misurazione della temperatura a casa e non presso gli edifici scolastici. «Il Cts ha stabilito che io non dovessi dotare le scuole di termoscanner, come pure avrei potuto fare, in quanto ritiene che la misurazione corporea debba avvenire nelle famiglie, non posso fare commenti» ha spiegato. «Invieremo 11 milioni di mascherine chirurgiche al giorno in tutte le scuole: verrano destinate agli oltre 40mila plessi scolastici distribuiti sul territorio per il personale docente e non docente e agli studenti per la quota di permanenza nell’edificio scolastico», ha aggiunto il commissario straordinario

Leggi anche:
– Rivolta nelle carceri, preso l’ultimo evaso dal penitenziario di Foggia
– Caso Open Arms, domani il voto in Senato. Salvini: «Mi aspetto onestà, ho agito insieme a Conte. Non c’è reato»
– Migranti, arrestati 19 extracomunitari: rientrati in Italia nonostante i respingimenti
– Minacce e violenze nei confronti della ex compagna, 41enne arrestato nel Napoletano
– 
Palermo: estorsioni, furti e droga, sgominate due bande legate a Cosa Nostra. Ventiquattro arresti in tutta Italia
– 
Inchiesta camici in Lombardia, perquisizioni della Finanza nella sede della società del cognato di Attilio Fontana
– 
Elezioni regionali, ok a emendamento stoppa la candidatura dell’immunologo Lopalco in Puglia

mercoledì, 29 Luglio 2020 - 16:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA