Capri, sequestrato l’hotel del figlio del ‘re del latte’ Adolfo Greco: contestati abusi edilizi, inchiesta nata tre anni fa

Lhotel Certosella a Capri
Lhotel Certosella a Capri

L’albergo “La Certosella” di Capri è stato sequestrato dai carabinieri nell’ambito di una indagine della Procura di Napoli (pm Francesca De Renzis) su abusi edilizi.

Sotto indagine, a vario titolo, per violazioni delle norme urbanistiche, falso ideologico e abuso d’ufficio, sono finiti Luigi Greco, figlio dell’imprenditore stabiese Adolfo Greco e in passato consigliere comunale a Castellammare di Stabia, il direttore dei lavori Antonio Elefante (anche lui coinvolto in altre indagini) e due funzionari del Comune di Capri, ossia l’ex capo dell’ufficio tecnico comunale Massimo Stroscio, e l’attuale capo dell’ufficio tecnico, Salvatore Rossi.

Le indagini sono iniziate nel 2017. Stamattina i militari dell’arma dell’isola hanno notificato il decreto emesso dal Tribunale di Napoli.

Leggi anche:
– Strage di Corinaldo, condannata la ‘banda dello spray’: pene tra i 10 e i 12 anni per gli imputati
– Terra dei fuochi, mappatura aerea con l’alta tecnologia contro i roghi e la gestione illegale dei rifiuti
– Alto impatto a Torre Annunziata, setacciato il ‘Quadrilatero’: rinvenute una mitragliatrice e un ordigno | Foto
Carabinieri arrestati a Piacenza, il gip respinge le istanze di revoca della misura di alcuni indagati
«Papà ci vuole uccidere»: a 12 anni chiama i carabinieri e fa arrestare il genitore
Migranti, altri 4 sbarchi a Lampedusa: arrivati 47 profughi. Nella notte protesta di alcuni turisti a Porto Empedocle

giovedì, 30 luglio 2020 - 17:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA