Ponte pericoloso sul fiume Volturno, sequestrato e chiuso dalla procura


La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ha disposto il sequestro preventivo e la conseguente chiusura del ponte sul fiume Volturno a Castel Volturno, in provincia di Caserta, «a causa di criticità strutturali». Ne dà notizia in un post su Facebook il sindaco Luigi Petrella, che spiega che al sequestro si è arrivati grazie ad un «sopralluogo da parte del personale specializzato del comando dei Vigili del Fuoco di Caserta, che consentiva di accertare un preoccupante stato di ammaloramento della struttura in parti essenziali della stessa».

«Le verifiche effettuate – prosegue Petrella – hanno accertato una situazione di pericolo per la possibile caduta di parti di intonaci e di materiale in calcestruzzo e relativo distacco di solette per la carbonizzazione del ferro di armatura, questo comporterebbe il grave danneggiamento di membrature della struttura fino a limite di collasso generalizzato in situazioni di particolari carichi ed azioni dinamiche».

Sul ponte saranno effettuati test per accertarne la tenuta statica. Petrella ha poi ricordato che recentemente e’ stato espletato il bando di gara per la messa in sicurezza del ponte sul Volturno, per un finanziamento di oltre un milione di euro, e la procedura e’ attualmente all’Asmel, la stazione appaltante che seguirà fino all’aggiudicazione dei lavori. Un altro ponte sul Volturno, che transita nel comune di Grazzanise, nell’entroterra casertano, è stato sequestrato qualche settimana fa.

Leggi anche:
– 
Comune di Napoli, accuse e rinfacci dopo il salvataggio di de Magistris sul bilancio. Nonno e i renziani si difendono
– 
Scomparsa col figlio di 4 anni dopo un incidente, ricerche dei sub in un laghetto artificiale. Ascoltato il marito
– 
Sgarbi sospeso dalla Camera per 15 giorni dopo il caos provocato a fine giugno. Fico: «Le regole vanno rispettate»
– 
Inchiesta su appalti Covid in Campania, perquisito l’istituto zooprofilattico di Portici. Indagato il direttore della struttura
– 
Portici, 7 persone contagiate dal Coronavirus: fanno parte della stessa famiglia. Tra loro due bambini
– 
Rosarno, uccide il cognato e ferisce il nipote: arrestato 45enne. Per gli inquirenti omicidio dettato da dissidi familiari

mercoledì, 5 Agosto 2020 - 18:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA