Portici, 7 persone contagiate dal Coronavirus: fanno parte della stessa famiglia. Tra loro due bambini

veduta Portici
Portici

Sette persone contagiate dal Coronavirus a Portici (in provincia di Napoli). Lo ha comunicato in diretta Facebook il sindaco della cittadina vesuviana Enzo Cuomo. I sette contagiati appartengono, ha spiegato Cuomo, allo stesso nucleo familiare pur facendo parte di tre famiglie diverse. Sono in isolamento domiciliare, tra loro ci sono anche due bambini e un professionista del settore sanitario. «Non si tratta di focolaio – ha poi spiegato il primo cittadino – I tamponi effettuati sui contatti dei contagiati hanno dato esito negativo».

Nelle scorse settimane a Portici si erano registrati altri due contagi, marito e moglie che al momento stanno meglio e, ha aggiunto Cuomo, sono in via di guarigione: «Per uno già ci sono stati i due tamponi negativi, mentre per l’altro un tampone è negativo e non appena avrà frequenza di due tamponi negativi potrà tornare a casa».

«Il pericolo Coronavirus esiste ancora» ha ammonito il sindaco invitando al solito i concittadini alla massima prudenza nei comportamenti e al rispetto delle basilari regole di distanziamento, igienizzazione delle mani e rispetto dell’obbligo di indossare la mascherina al chiuso.

Leggi anche:
– 
Rosarno, uccide il cognato e ferisce il nipote: arrestato 45enne. Per gli inquirenti omicidio dettato da dissidi familiari
– 
E’ morto Sergio Zavoli, il giornalista che narrò la lunga notte della Repubblica. Aveva 97 anni, si è spento a Roma
– 
Dl agosto: sconti immediati per chi compra arredi e vestiti e rimborso del conto al ristorante se paghi col bancomat
– 
No ai vagoni bar e alle valigie voluminose: le nuove misure per viaggiare in treno in sicurezza al vaglio del Governo
– 
Catturato il figlio di Tano Badalamenti: dal 2017 era ricercato dalla polizia brasiliana. Rintracciato a casa della madre
– 
Coronavirus, risalgono i contagi (+190). Focolaio in un’azienda del Mantovano, 97 positivi. In Campania zero decessi
– 
Donna scomparsa col figlio, c’è un testimone. La Procura apre un’indagine, le ricerche continuano con cani e droni
– 
Apocalisse a Beirut: 100 morti e 4mila feriti. Il Governo consiglia di lasciare la città per sfuggire ai fumi tossici

mercoledì, 5 Agosto 2020 - 11:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA