Stupro dopo la discoteca a Milano, due cugini del Casertano condannati a 5 anni

Abusi

Cinque anni di carcere a testa. E’ questa la condanna disposta per Francesco Ferrara e Antonio Massaro, i due cugini originari del Casertano ora di 28 e 34 anni accusati dalla Procura di Milano di aver violentato una giovane dopo una serata in una discoteca nella zona dell’Idroscalo. Massaro all’epoca era pure inserito in un programma di protezione, terminato nel 2019, come collaboratore di giustizia poiché imparentato con esponenti di un clan.

A condannare i due è stato il giudice per le indagini preliminari Alessandra Simion del Tribunale di Milano al termine del processo in abbreviato, formula che prevede lo sconto di un terzo della pena. Il giudice, che non ha creduto alla tesi della difesa di un rapporto consenziente, ha accolto la richiesta di pena del pm Rosaria Stagnaro. Secondo l’indagine, nata dalla denuncia della vittima e che ha portato ad arrestare i cugini, lo stupro, che sarebbe stato anche filmato con un telefonino da un minorenne amico dei due cugini, risale al 4 agosto 2018. La violenza si sarebbe consumata prima in una casa dopo la nottata in discoteca e poi in un’auto.

La giovane, stando all’inchiesta, aveva raccontato anche agli inquirenti che quella sera aggressori le avrebbero messo qualche sostanza nel cocktail che stava bevendo. Le motivazioni della sentenza saranno depositate entro la metà di agosto.

Leggi anche:
– 
Torre Annunziata, bene confiscato alla camorra diventa polo di assistenza per vittime di usura ed estorsione
– 
Portici, 7 persone contagiate dal Coronavirus: fanno parte della stessa famiglia. Tra loro due bambini
– 
Rosarno, uccide il cognato e ferisce il nipote: arrestato 45enne. Per gli inquirenti omicidio dettato da dissidi familiari
– 
E’ morto Sergio Zavoli, il giornalista che narrò la lunga notte della Repubblica. Aveva 97 anni, si è spento a Roma
– 
Dl agosto: sconti immediati per chi compra arredi e vestiti e rimborso del conto al ristorante se paghi col bancomat
– 
No ai vagoni bar e alle valigie voluminose: le nuove misure per viaggiare in treno in sicurezza al vaglio del Governo
– 
Catturato il figlio di Tano Badalamenti: dal 2017 era ricercato dalla polizia brasiliana. Rintracciato a casa della madre

mercoledì, 5 Agosto 2020 - 15:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA