Nigeria, cantante 22enne condannato a morte per blasfemia: in una canzone ha insultato il profeta

giudice martello

In una delle sue canzoni ha insultato il profeta, motivo per cui è stato condannato a morte per blasfemia da un tribunale islamico del Nord della Nigeria. A comminare la sentenza alla pena capitale è una corte islamica di Kano che ha ritenuto colpevole il cantante 22enne Yahaya Aminu Sharif, al termine di un processo a porte chiuse celebrato nella zona di Hausawa Filin Hockey. L’imputato, che si è dichiarato colpevole, verrà impiccato a data da destinarsi. Lo ha riferito il portavoce delle autorita’ giudiziarie della citta’ settentrionale di Kano, Baba-Jobo Ibrahim, assicurando che il cantante e’ stato difeso da un legale.

«Questo giudizio servirà da deterrente a quanti si sentono di poter insultare la nostra religione o il profeta e uscirne senza problemi, indisturbati» ha commentato alla Bbc Idris Ibrahim, leader delle proteste popolari contro il cantante. «Quando ho saputo della sentenza ero così felice perché ha dimostrato che la nostra protesta non è stata vana» ha aggiunto Ibrahim.

In 12 Stati della Nigeria, a maggioranza musulmana, esiste una doppia giustizia, quella secolare e quella islamica, che però non si applica ai non musulmani. Nel 2016 la prima condanna a morte per blasfemia è toccata ad un religioso, Abdulaziz Inyass, esponente della stessa confraternita del cantante 22enne, tutt’ora in carcere. Altre sentenze alla pena capitale sono già state comminate per adulterio, omosessualità e omicidio, ma finora soltanto una è stata eseguita: quella di un uomo colpevole di aver ucciso la moglie e le due figlie, impiccato nel 2002. In Nigeria l’attuazione della pena di morte richiede l’approvazione del governatore dello Stato.

Leggi anche
Ex carabiniere ucciso, moglie e marito restano in carcere: la vittima uccisa mentre faceva jogging
– 
Coronavirus, Vladimir Putin annuncia: «La Russia ha il vaccino». Sua figlia è stata tra i primi a riceverne una dose
– 
Tre ragazzi positivi dopo vacanza fuori regione: a Ottaviano il sindaco dispone l’obbligo di mascherina all’aperto la sera
– Uccide il padre a colpi di mattarello, arrestato 28enne. La vittima aveva il divieto di avvicinarsi a moglie e figli
 Escursionista precipita da una roccia e muore: stava scalando il Monte Sernio con un amico per brindare alla loro amicizia
 Virginia Raggi si ricandida: Cinque Stelle davanti rebus del mandato bis. Orlando (Pd): «Roma merita di più»

martedì, 11 Agosto 2020 - 19:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA