Cellulari e droga in carcere per il cliente detenuto, avvocato arrestato per cessione di sostanze stupefacenti

Carcere

E’ stato arrestato l’avvocato 39enne carcere dia un suo cliente detenuto nel carcere di Salerno. Dopo la denuncia della polizia penitenziaria, la Procura salernitana ha ascoltato il professionista e disposto la misura cautelare del carcere. L’avvocato stando alle accuse avrebbe tentato, durante un colloquio in carcere col cliente, di fargli avere 8 microcellulari, due smartphone, cocaina e hashish.

Al professionista la procura, coordinata dal capo Giuseppe Borrelli, contesta il reato di cessione di sostanze stupefacenti. Nessuna contestazione invece in merito al tentativo di introdurre i telefoni in carcere, per il quale non è contemplata alcuna fattispecie di reato. Oggi il gip di Salerno è chiamato a pronunciarsi in merito alla vicenda.

«La gravità dell’accaduto e la frequenza con cui si riscontrano tali analoghi episodi nelle carceri italiane – sostengono Giuseppe del Sorbo e Ciro Auricchio, rispettivamente segretario nazionale e regionale del sindacato di polizia penitenziaria Uspp – pensiamo che non sia più differibile una specifica fattispecie di reato per l’introduzione di telefonini in carcere, prevedendo la reclusione fino a 4 anni, così come avviene negli altri paesi della UE. Speriamo che l’arresto dell’avvocato sia da monito per la classe politica affinché siano introdotte misure più rigorose per arginare tali illeciti».

Leggi anche
 Investe e uccide anziano in bicicletta, poi fugge: arrestato pirata della strada. Guidava vettura senza assicurazione
 Milano, donna abusata nel parco: violenze interrotte da un passante. Arrestati tre uomini
– 
Torre Annunziata, 24enne gambizzato in piazza Cesaro. L’appello del sindaco: «Più controlli delle forze dell’ordine»
– 
Contributi regionali per una ‘falsa’ start up dedicata alla pesca, 3 indagati. Sequestrati 800mila euro
– 
Gioele, task force per l’autopsia sui resti del bimbo. Tra gli esperti scelti dalla procura anche il criminologo Picozzi
– 
Mascherine, banchi, mensa, febbre e help desk: tutto quello che serve sapere sul ritorno in classe ai tempi del Covid
– 
Concorso esterno in associazione mafiosa, arrestata ex direttrice del carcere di Reggio Calabria

mercoledì, 26 Agosto 2020 - 10:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA