Torre Annunziata, 24enne gambizzato in piazza Cesaro. L’appello del sindaco: «Più controlli delle forze dell’ordine»


Raid armato questa notte a Torre Annunziata dove, poco dopo la mezzanotte, un ventiquattrenne del posto è stato ferito a colpi di arma da fuoco in piazza Ernesto Cesaro. Il giovane, trasportato all’ospedale di Castellammare, è stato raggiunto da colpi di pistola sparati a entrambe le gambe. Non è in pericolo di vita. Sul posto sono stati  rinvenuti tre bossoli calibro 7,65. Le indagini sono seguite dal Nucleo investigativo dei carabinieri di Torre Annunziata e dalla Compagnia oplontina. Stando a quanto sinora emerso, il commando che ha sparato contro la vittima pare fosse composto da due uomini in scooter.

Sull’episodio si è espresso il sindaco di Torre Annunziata Vincenzo Ascione: «Nonostante le quotidiane azioni di contrasto alla criminalità da parte delle forze dell’ordine – ha dichiarato –  prosegue l’escalation di episodi criminali sul territorio.

«Nel giorno del trentaseiesimo anniversario della strage di Sant’Alessandro, in cui persero la vita otto persone tra cui Francesco Fabbrizzi, completamente estraneo a fatti legati alla camorra – prosegue il primo cittadino -, ribadiamo con forza e determinazione la nostra condanna alla violenza ed a qualsivoglia forma di illegalità. Chiediamo alle forze dell’ordine di proseguire senza sosta nell’azione di contrasto alla criminalità, e di dare il proprio supporto agli agenti di Polizia Locale, il cui organico è fortemente ridimensionato – ha concluso –  affinché possa esserci un controllo costante e capillare del territorio. E’ necessario avere tolleranza zero nei confronti di chi con prepotenza ed arroganza continua ad agire violando la legge».

Leggi anche
– 
Contributi regionali per una ‘falsa’ start up dedicata alla pesca, 3 indagati. Sequestrati 800mila euro
– 
Gioele, task force per l’autopsia sui resti del bimbo. Tra gli esperti scelti dalla procura anche il criminologo Picozzi
– 
Mascherine, banchi, mensa, febbre e help desk: tutto quello che serve sapere sul ritorno in classe ai tempi del Covid
– 
Concorso esterno in associazione mafiosa, arrestata ex direttrice del carcere di Reggio Calabria
– 
Lockdown per il Covid, la Campania rimborsa biglietti ‘lunghi’ e abbonamenti al servizio di trasporto pubblico
– 
Migranti positivi in Sicilia, la guerra di Musumeci al Governo: «Si svuota l’hotspot di Pozzallo, alzare la voce serve»

mercoledì, 26 Agosto 2020 - 09:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA