La vita matrimoniale come l’inferno: 10 anni di maltrattamenti, nel Napoletano arrestato marito violento

Abusi

Dieci anni di violenze mai denunciate per paura che i maltrattamenti potessero addirittura aumentare. Ieri, però, in località Varcaturo a Giugliano (in provincia di Napoli) la lunga storia di una donna vittima di vessazioni è finita con l’arresto del marito, un 51enne di origini bulgare già noto alle forze dell’ordine.

Sono stati i carabinieri della stazione di Varcaturo, allertati da una chiamata al 112, ad intervenire nell’abitazione dei due sorprendendo l’uomo in evidente stato di ebbrezza. Con lui la moglie, col volto tumefatto e in lacrime.

Nonostante la presenza dei carabinieri, il 51enne ha continuato a minacciare la donna che ha raccontato di essere vittima di vessazioni da oltre 10 anni e di non aver mai denunciato perché preoccupata che il marito potesse diventare ancora più violento. Qualche giorno prima – ha continuato la donna – sarebbe stata colpita da un pugno in faccia che le avrebbe causato la frattura del setto nasale. L’uomo è stato trasferito al carcere di Poggioreale in attesa di giudizio.

Leggi anche
Palamara imputato, pressing di ‘A&I’ sull’Anm: «Sia parte civile». Ma i legali del pm attaccano: «No condizionamenti»
Scuola, scontro M5S-Pd. Marcucci attacca Azzolina: «Ministro inefficiente». Il grillino Perilli: «Da che parte stanno?»
Scuola, a Napoli corse speciali dei mezzi di trasporto per gli studenti: così si tenterà di evitare il sovraffollamento
Ebru Timtik, l’avvocatessa turca che chiedeva solo un giusto processo: morta dopo 238 giorni di sciopero della fame
Roma, 14enne investito sulle strisce e ucciso: la procura chiederà il giudizio immediato per il 22enne
– Fallimento Yele, 29 indagati: sequestrati beni per 20 milioni di euro nel Cilento
– 
Scuola, Ascione (Legautonomie locali) chiede la riapertura il 28 settembre: «Irrealistico tornare in classe prima»

sabato, 29 Agosto 2020 - 11:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA