Covid, la Campania supera la Lombardia per contagi. De Luca ‘legge’ i dati ma il centrodestra chiede un commissario

Vincenzo De Luca
Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca (Foto Kontrolab)

L’obbligatorietà dei tamponi per chi rientra dall’estero (quattro paesi per l’esattezza secondo la disposizione del ministero della Salute, tutte le località straniere e la Sardegna per i soli cittadini campani) ha fatto schizzare verso l’alto il numero dei test effettuati in queste ultime settimane d’agosto e, inevitabilmente, s’è innalzato anche il numero delle persone trovate positive. I dati di questa domenica che chiude l’agosto 2020 raccontano infatti di un aumento di contagi, con la Campania che supera la Lombardia scalando quella preoccupante classifica di diffusione del virus che sino a un mese fa il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha guardato con orgoglio rivendicando il ‘metodo Campania’ nell’affrontare l’emergenza sanitaria.

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati, in Campania, 270 contagi: 125 casi sono di rientro dalle vacanze, ossia 58 dalla Sardegna e 67 da Paesi esteri. Numeri che sul fronte politico hanno visto il centrodestra imbracciare i fucili (metaforicamente parlando) contro il governatore Vincenzo De Luca. Un attacco concentrico piovuto nonostante l’Unità di crisi della regione Campania e De Luca stesso abbiano evidenziato le ragioni dell’alto incremento di nuovi casi: «In questa seconda fase, che origina dalla riapertura delle attività e delle frontiere e dal rientro dalle vacanze, la strategia si è caratterizzata con un approccio non solo finalizzato a prevedere e contenere, ma soprattutto ad identificare precocemente asintomatici infetti, per fermare la trasmissione dell’infezione – ha spiegato l’Unità di crisi – Tale strategia precauzionale, identificando precocemente con una delle più intense attività di screening sul territorio mai realizzate, consente di confinare rapidamente positivi al COVID19, evitando così una ulteriore diffusione dell’infezione, con possibili ripercussioni su una possibile fase di recrudescenza autunnale dell’infezione stessa. L’attuale attività di screening sui rientri risulta indispensabile nell’ottica di una strategia di contenimento dell’infezione».

«E’ in atto un filtro fortissimo in aeroporto, nei porti e nei territori. Occorre continuare così, sino all’esaurimento dell’onda dei rientri, in maniera capillare e quasi ossessiva il lavoro di individuazione dei contagi da importazione e dei contatti diretti e indiretti – ha detto Vincenzo De Luca – Ogni contagiato che individuiamo oggi significa dieci contagi in meno tra un mese. Stiamo raddoppiando anche il numero dei tamponi eseguiti. E’ un lavoro essenziale per garantire il permanere delle condizioni di sicurezza e serenità conquistate nei mesi scorsi, prima delle aperture generalizzate in tutta Italia. Invito i nostri concittadini provenienti da fuori regione a segnalarsi tempestivamente alle Asl di appartenenza, rimanendo nelle proprie abitazioni, fino all’esecuzione del tampone e alla notifica del risultato. E’ importante per la sicurezza loro, delle loro famiglie, e delle nostre comunità».

Dal centrodestra, dicevamo, non sono tardati ad arrivare gli attacchi. A testa bassa Stefano Caldoro, candidato per il centrodestra alla guida della Regione Campania: «I dati di oggi dicono che la Campania di De Luca è prima in Italia per contagiati. Un nuovo record negativo di cui avremmo fatto volentieri a meno. Un numero altissimo, nonostante i pochi tamponi effettuati rispetto ad altre Regioni d’Italia». Caldoro ha dunque invocato «un commissario che si occupi seriamente della salute dei cittadini campani» perché, a suo dire, «De Luca dimostra di non avere la lucidità per guidare la Regione in questa fase così delicata». Per Caldoro, il presidente uscente starebbe cavalcando l’emergenza sanitaria a scopi elettorali, il che non consentirebbe un’adeguata strategia volta alla reale tutela dei cittadini: «Per fare campagna elettorale mette a rischio la salute dei cittadini, tiene bassi i tamponi per nascondere i veri dati dei contagiati, vuole tenere chiuse scuole e attività commerciali senza una ragione reale. Si comporta come un dittatorello sudamericano, che se ne frega delle condizioni di salute e di vita del proprio popolo». Per un commissario è anche il Questore della Camera e parlamentare campano di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli: «La situazione è drammaticamente fuori controllo e il Governo deve intervenire subito. Se continua così, per colpa dell’incapacità dell’amministrazione di centrosinistra guidata da De Luca, diventeremo presto una zona rossa. Come annunciato, presenterò un’interrogazione urgente al ministro Speranza di commissariare ad horas il governatore De Luca, perché è ormai evidente a tutti che non è in grado di fronteggiare l’emergenza sanitaria e quindi di tutelare la salute dei campani. Altro che modello da seguire, ha ragione Caldoro: quello di De Luca è un pericoloso fallimento».

Quanto ai numeri dei nuovi casi positivi relativi alle altre regioni, la Campania è seguita dalla Lombardia (+235), Lazio (+156), Emilia Romagna e Veneto (entrambe +109). Si registrano nuovi casi in tutte le regioni. La Regione Basilicata ha comunicato che il numero di oggi sui tamponi e i casi testati sarà reso noto insieme ai dati di domani. La Sicilia comunica che dei 34 casi positivi di oggi, 4 sono migranti e 5 sono mediatori culturali del centro di accoglienza di Pietraperzia-Enna. Anche la Calabria comunica che dei 34 casi positivi di oggi, 10 sono migranti.

Leggi anche
Napoli, spara ai due figli disabili mentre dormono: uno muore, l’altro resta ferito
– Sanità, il governo abolisce il superticket. Speranza: «Norma in vigore dal primo settembre»
– Migranti, Lampedusa di nuovo al collasso: più di mille nell’hotspot. Musumeci: «Il governo perché non interviene?»
– Scuola, scontro M5S-Pd. Marcucci attacca Azzolina: «Ministro inefficiente». Il grillino Perilli: «Da che parte stanno?»
– Palamara imputato, pressing di ‘A&I’ sull’Anm: «Sia parte civile». Ma i legali del pm attaccano: «No condizionamenti»
Scuola, a Napoli corse speciali dei mezzi di trasporto per gli studenti: così si tenterà di evitare il sovraffollamento

domenica, 30 Agosto 2020 - 18:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA