Milano, esplosione in appartamento a piazzale Libia: 30enne in gravi condizioni


Una forte esplosione si è verificata questa mattina nella zona Sud di Milano in un appartamento al piano terra di piazzale Libia di una palazzina di 10 piani. Nell’appartamento si è infatti sviluppato un incendio. Nell’esplosione coinvolti i piani superiori. Sul posto sono giunte 6 squadre dei vigili del fuoco. L’intero stabile è stato evacuato. Un primo bilancio parla di otto persone portate in ospedale. Fra i feriti uno è grave: si tratta di un uomo di 30 anni, con ustioni di 2° e 3° grado, in codice rosso. Il 30enne è stato portato all’ospedale Niguarda. Sul posto sono intervenute una squadra Usar, 9 ambulanze, 2 auto mediche e un’auto infermieristica, riferisce l’Areu (Azienda regionale di emergenza urgenza).

Gli altri ospedalizzati sono codici verdi e sono stati smistati fra il Fatebenefratelli e il Policlinico. Gli ultimi due sono un uomo e una donna di 48 e 46 anni con escoriazioni e abrasioni da vetri infranti. Gli altri hanno stati d’ansia dovuti alla forte esplosione – il boato si è sentito dopo le 7 di stamattina in diversi quartieri vicini – oppure infortuni dovuti a cadute, nel tentativo di uscire precipitosamente dallo stabile. In ospedale una ragazza di 15 anni con trauma alla caviglia, una donna di 54 anni, una 38enne portata alla Mangiagalli, una 76enne e un’altra donna di 56 anni.

«Le prime valutazioni dei vigili del fuoco intervenuti parlerebbero di fuga di gas in un appartamento privato» afferma il procuratore aggiunto Tiziana Siciliano, dopo un sopralluogo. «Quello in condizioni più gravi è l’abitante affittuario dell’appartamento» aò piano terra dove si ipotizza si sia verificata la fuga di gas, «e ci sono altri feriti in situazioni meno gravi», ha spiegato il pm, confermando che nelle abitazioni non c’è un bruciatore ma «ci sono le cucine a gas. È questo – ha proseguito – il punto che potrebbe aver avuto la fuoriuscita di gas. Ma è ancora tutto da verificare, non ci sono ancora certezze».

Leggi anche:
‘Ndrangheta, ‘Rinascita Scott’ trasloca a Roma per l’avvio dell’udienza preliminare: 452 imputati, fiumi di parti civili
– Valeria Ciarambino (M5S): «Cancelliamo il pedaggio della Tangenziale di Napoli»
– Lancio di pomodori e fischi, comizio in chiaroscuro di Salvini a Torre del Greco. Lui accusa: «Sono gli amichetti di De Luca»
– In Piemonte Cirio (Fi) imita De Luca e la Campania: scuole obbligate a misurare la febbre. Ma Azzolina vuole impugnare l’atto
– Incendio nella zona industriale di Teverola, fiamme in un deposito giudiziario: distrutte 40 automobili

sabato, 12 Settembre 2020 - 10:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA