Auto di lusso ‘fantasma’ vendute online, intera famiglia indagata per truffa nel Casertano


Un 28enne di Frignano è indagato con fidanzata, un altro fratello e la madre per truffa. Il giovane è in carcere, il fratello ai domiciliari insieme a fidanzata e madre perché accusati di realizzare truffe attraverso annunci di vendita e noleggio a prezzi notevolmente ribassati di auto di lusso, per le quali ignari clienti versavano sostanziose caparre, senza vederla mai però l’auto dei sogni. Sono stati i carabinieri della stazione di Frignano ad eseguire le misure cautelari emesse dal gip del tribunale di Napoli per il reato di associazione a delinquere finalizzata alla truffa.

Una trentina le persone raggirate, che hanno presentato denuncia alle forze dell’ordine; tutte risiedono tra Napoli e Caserta. L’indagine è partita quando i titolari di una concessionaria di rivendita e noleggio autovetture di Villa di Briano (Caserta) si sono presentate dai carabinieri dopo aver visto su Facebook le inserzioni di vendita di autovetture di lusso, a prezzi ben al di sotto di quelli di mercato, che però riportavano il nome della loro società; gli imprenditori hanno disconosciuto gli annunci, spiegando anche che molte persone li avevano chiamati lamentando di aver versato una caparra ma di non aver mai visto la vettura.    Gli indagati, è emerso, si spacciavano per procacciatori di clienti per conto di società di vendita e noleggio auto realmente esistenti, come quella di Villa di Briano; lo facevano mediante un falso profilo facebook, intestato al nome di fantasia “Lorenzo Mattei”, con l’indicazione di un recapito telefonico, poi risultato nella loro disponibilità. Dopo aver carpito in questo modo la fiducia dei clienti, si facevano versare le caparre su carte prepagate o conti correnti postali a loro intestate. Era il 28enne finito in carcere a tenere i contatti con i clienti, a farsi inviare i documenti per la stipula, e a fornire le coordinate per i pagamenti.

Leggi anche:
– Traffico di droga, 23 arresti in Basilicata. La Procura: «Asfissiante presenza della criminalità in provincia di Matera»
– Sparatoria sul lungomare di Mergellina, 3 giovani feriti e caos: far west scatenato dagli apprezzamenti a una ragazza
– «Alla riunione della Lega con malesseri e senza mascherina»: esposto del Codacons contro Aurelio De Laurentiis
– Willy, tre arrestati chiedono detenzione ‘protetta’ per timore di ritorsioni. Indagini sul tenore di vita del branco
– Matite sanificate a ogni utilizzo, mascherina, gel e file distanziate ai seggi. Ecco come si voterà il 20 e 21 settembre
– Mascherine, quarantena, febbre, mensa e attività fisica: le nuove regole della scuola italiana ai tempi del Coronavirus
– Lockdown finito per la scuola, 5,6 milioni di studenti tornano in classe. L’ammissione di Conte: «Ci saranno disagi»
– Sperona la sorella perché ha un fidanzato trans, 30enne arrestato: «Era infetta, volevo darle una lezione»

lunedì, 14 Settembre 2020 - 12:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA