Traffico illecito di rifiuti, 8 misure cautelari in una società del Casertano. Coinvolti imprenditori e operai

carabinieri

Dalle prime ore della mattinata i carabinieri per la Tutela Ambientale stanno eseguendo, nelle province di Napoli e Caserta, alcuni provvedimenti cautelari a carico di otto persone tra imprenditori e operai di una società di San Tammaro, in provincia di Caserta, che si occupa della gestione di rifiuti speciali. 

Attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti, associazione per delinquere, illecita gestione di rifiuti sono i reati ipotizzati dalla Procura della Repubblica-Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli nei confronti degli indagati. Quaranta carabinieri del Reparto Speciale e dell’Arma partenopea e casertana sono impiegati nell’operazione.

Leggi anche:
– Governo e Regioni alla disfida delle ordinanze anti-Coronavirus: il Tar deciderà sui provvedimenti di Piemonte e Sardegna
– Bimba scomparsa nel nulla, genitori condannati a 20 anni per omicidio volontario
– Incendio nel porto di Ancona, scuole chiuse. Le testimonianze: «Tre esplosioni, abbiamo pensato a Beirut» | Video
– Esame di avvocato, c’è il bando con la data delle prove scritte. Un decreto a parte disciplinerà le misure anti-Covid
– La morte di Maria Paola e quella legge sull’omotransfobia che non c’è. Bonafede riapre il dibattito nel giorno dei funerali
– Ancona, vasto incendio nell’area portuale. Colonna di fumo, allerta per la presenza di materiali tossici
– Elezioni in Campania, Bonafede si ferma al Tribunale di S. Maria Capua Vertere e paventa una legge dopo i fatti di Acerra
– Mafia, tentato omicidio in provincia di Agrigento: 7 arresti tra Sicilia e Belgio

mercoledì, 16 Settembre 2020 - 11:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA