Usa, scarcerato l’agente che uccise Floyd: versata una cauzione milionaria

George Floyd

Cauzione milionaria per Derek Chauvin, l’agente della polizia accusato della morte di George Floyd, il 46enne afroamericano ucciso nel maggio scorso a Minneapolis dopo essere stato fermato dalla polizia. L’agente ha versato la somma di un milione di dollari (contro 1,25 milioni inizialmente richiesti) e ha riottenuto la libertà in attesa del processo che lo vede imputato per omicidio. Inevitabile l’indignazione dei familiari della vittima.

Il timore ora, a meno di un mese dalle elezioni, è quello di nuovi disordini e violenze, dopo quanto accaduto in città come New York, Washington, Seattle, Portland, con le manifestazioni presto trasformatesi in proteste anti-Trump. Chauvin, insieme a tre altri poliziotti, bloccò per un controllo Big Floyd, come lo chiamavano familiari ed amici per la sua stazza. Ma la situazione presto degenrò: le immagini shock riprese dai passanti e dalle body cam indossate dagli agenti mostrano come l’agente buttò pancia a terra l’uomo disarmato tenendogli il collo premuto con il proprio ginocchio. Vane le preghiere con cui Floyd imploro’ di mollare la presa. «Mi stanno uccidendo, mi stanno uccidendo….», si sente dire con voce ormai fioca e con le forze che lo stanno per abbandonare.

Ma l’agente Derek Chauvin continua a tenergli premuto il ginocchio sul collo, mentre l’uomo per almeno 20 volte afferma ‘I can’t breathe’, non posso respirare. «Smettila di parlare, basta strillare, serve un sacco di ossigeno per parlare…», le parole dell’agente. Qualche secondo dopo il cuore di George smette di battere. Secondo le perizie del medico legale la morte e’ sopravvenuta per asfissia.

Leggi anche:
– Droga, spaccio ‘porta a porta’ durante il lockdown: 19 arresti ad Avellino
– Misure da lockdown in Europa: Bruxelles chiude i bar, la Scozia ferma pub e ristoranti. A Berlino locali chiusi alle 23
– Maltempo, auto travolta dal torrente: 26enne deceduta nel Salernitano
– Napoli, agguato davanti a un bar: 23enne ricoverato in gravi condizioni
– Campania, De Luca ci ripensa: ok ai tamponi per i cittadini nei laboratori privati, ma la Soresa sceglierà quali
– Genova, migrante blocca una violenza sessuale: arrestati 2 giovani

giovedì, 8 Ottobre 2020 - 09:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA