Regionali Puglia, 30 euro per un voto: quattro persone denunciate a Foggia

elezioni regionali

Quattro persone sono state denunciate dalla polizia a Foggia per reati in materia elettorale e attività di indagine sono ancora in corso per vagliare la posizione di altre persone. Dopo i servizi di vigilanza e osservazione da parte della Digos e della polizia postale alle elezioni regionali e referendarie del 20 e del 21 settembre, presso un esercizio commerciale è stata accertata un’illecita erogazione di denaro a fronte della prova dell’avvenuto voto a favore di un candidato foggiano al Consiglio regionale pugliese. La somma variava dai 30 ai 50 euro e veniva corrisposta dopo aver visionato le foto scattate nei seggi elettorali alla preferenza espressa sulla scheda, insieme a un documento d’identità.

Sono stati sequestrati dispositivi cellulari e documenti, compreso un elenco utilizzato come registro per annotare le somme già corrisposte a coloro che avevano espresso la propria preferenza al candidato ed esibito la prova fotografica. Altro materiale viene verificato per riscontrare eventuali ed ulteriori fattispecie illecite.

Leggi anche:
– Pompei, ruba reperti archeologici ma li restituisce: «Portano sfiga»
– Napoli, scambio (a distanza) di insulti e accuse tra De Luca e Nappi (Lega) dopo la diretta Facebook del governatore
– Travolto da un’auto nel parcheggio condominiale: muore bimbo di due anni
– Napoli, senza mascherina nella notte della movida: multe in città e a Portici. Le scuse: «Mi fa sudare», «Non respiro»
– Covid-19, Catania come la Campania: nuove regole per frenare la movida
– Pm positivo al Covid-19, scattate le misure di sicurezza al Tribunale di Milano
– Napoli, 21enne gambizzato dopo una banale lite: fermati tre giovani
– Covid, la linea dura di De Luca: «Con mille contagi, in Campania si chiude tutto»

sabato, 10 Ottobre 2020 - 16:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA